L'Italia ora ha paura: ecco le combinazioni che portano a Qatar 2022

L'Italia dovrà fare un risultato migliore rispetto alla Svizzera nell'ultimo incontro oppure, a parità di risultato, dovrà sperare che i rossocrociati rimangano indietro nella differenza reti complessiva perché gli scontri diretti premiano i nostri avversari

L'Italia ora ha paura: ecco le combinazioni che portano a Qatar 2022

L'Italia ha steccato in casa contro la Svizzera e l'errore dal dischetto di Jorginho, uno degli eroi del recente Europeo vinto a Wembley contro l'Inghilterra, rischia di rivelarsi un boomerang per la nostra nazionale. Con questo pareggio entrambe le nazionali si portano a quota 15 punti su sette partite giocate, con gli azzurri che vantano una differenza reti migliore rispetto ai rossocrociati: più undici per la nazionale di Roberto Mancini, più nove per quella di Murat Yakin. 13 reti realizzate dagli azzurri a fronte di due subite, con gli svizzeri che hanno segnato 11 reti subendone due proprio come la nostra nazionale.

L'Italia si qualifica se...

L'Italia giocherà l'ultimo match in trasferta, nella calda Irlanda del Nord nazionale ormai eliminata ma che ha fatto vedere di essere un avversario ostico. 7 gol subiti a fronte di 6 realizzati con una differenza reti di meno uno. La Svizzera, invece, giocherà contro la Bulgaria che ha ottenuto 8 punti come i nordirlandesi, segnando lo stesso numero di gol, 6, ma subendone ben tre in più con una differenza reti di -4.

L'Italia si qualifica se fa un risultato migliore rispetto alla Svizzera di Murat Yakin ma bisognerà stare attenti perché per non rischiare è obbligo vincere e anche in caso di vittoria non bisogna dormire sogni tranquilli. Se l'Italia infatti batterà 1-0 l'Irlanda dovrà sperare che gli elvetici non facciano altrettanto con più di due gol di scarto contro la Bulgaria perché a parità di punti e di differenza reti si andrà a considerare i gol in trasferta negli scontri diretti e in questo caso sarebbero proprio gli elvetici ad essere premiati in virtù dell'1-1 dell'Olimpico visto che a Basilea finì 1-1.

Se fino alla sfida contro la Svizzera il destino era nelle nostre mani, questa volta non sarà così e lunedì sera bisognerà fare risultato in terra nordirlandese per evitare di andare ai playoff che quattro anni fa con Gian Piero Ventura in panchina ci furono fatali. Vero è che ancora siamo in testa al girone ma dobbiamo augurarci che la Bulgaria prenda sul serio l'incontro contro gli svizzeri (e sicuramente sarà così vista la correttezza sempre dimostrata). L'Italia, inoltre, non farà una passeggiata di salute contro l'Irlanda del Nord che ha voglia di concludere in bellezza il girone magari battendo i campioni d'Europa in carica facendo un bello scherzetto ai ragazzi del Mancio che mai si sarebbe aspettato di vedersi complicare il girone in questa maniera.

Commenti