I francesi e gli inglesi rosicano. Attacco all'Italia: "Ecco cosa manca..."

Nonostante le due vittorie e la qualificazione ottenuta con un calcio spettacolare, non mancano critiche alla squadra di Mancini

I francesi e gli inglesi rosicano. Attacco all'Italia: "Ecco cosa manca..."

''L'Italia manca di intensità, ritmo e velocità...'' poi ancora ''sarà interessante vedere come se la caveranno contro un avversario più forte''. Sono le parole di Patrick Vieira e Gary Neville dopo la vittoria degli azzurri contro la Svizzera.

L'Italia vince e convince e stacca per prima il pass per la fase a eliminazione diretta di Euro 2020. Il 3-0 contro la Svizzera certifica la bontà del lavoro portato avanti in questi anni da Roberto Mancini e soprattutto conferma le ottime impressione, avute all'esordio contro la Turchia. Le prestazioni della squadra cominciano a far sognare i tifosi, l'ambiente è carico come non mai e comincia a cullare il grande sogno. Persino all'estero comincia a prendere quota la candidatura degli azzurri, come assoluti protagonisti del torneo. Così Mesut Ozil manda messaggi social in cui esalta l'Italia, squadra propositiva e non più catenacciara. Gary Lineker si complimenta per la tenuta della difesa e per la striscia di imbattibilità. Tuttavia c'è anche chi non è poi così entusiasta. E tra gli scettici c'è anche una vecchia conoscenza della Serie A come Patrick Vieira.

L'ex centrocampista di Milan, Juventus e Inter, adesso opinionista di ITV, prova a spegnere gli entusiasmi azzurri dopo la vittoria dell'Olimpico. Per il francese, l'Italia ha fatto il massimo in occasione delle due partite disputate, ma si mostra abbastanza scettico sulla possibilità di mantenere questo livello durante il resto della competizione."Credo che le prime due partite che hanno giocato siano state semplici. Ovviamente devi battere chi ti ritrovi davanti, ma continuo ad avere dubbi sul fatto che possano arrivare fino alla fine. Credo che manchi loro intensità, ritmo, velocità per essere ancora più pericolosi in avanti, quindi aspetterò le prossime partite. Ritengo sia ancora troppo presto per prendere in considerazione l'Italia e dire che può arrivare fino alla fine".

Subito dopo gli fa eco Gary Neville, ex difensore del Manchester Utd, molto spesso alla ribalta per i suoi commenti al vetriolo nelle vesti di commentatore. Ebbene l'inglese rincara la dose, aspettando al varco la truppa di Mancini quando avrà di fronte avversari di livello superiore: "L'Italia non ha avuto nessun problema in tutta la partita e la preoccupazione per loro è legata al fatto che non hanno ancora avuto un vero test. L'Italia sta ottenendo il massimo, ma sono d'accordo con Patrick, ho l'impressione che non si riveleranno all'altezza, anche se al momento fanno benissimo tutto quello che fanno. Sono una squadra che sai che darà tutto, che riempirà gli spazi e l'area di rigore, con i centrocampisti che corrono ovunque. Ci mettono parecchia passione e sarà interessante vedere come se la caveranno contro un avversario forte". Insomma i soliti pregiudizi sulla nostra Nazionale, che sarà molto piacevole smentire sul campo.

Segui già la nuova pagina Sport de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti