Materazzi: "La crisi Inter? Colpa di un italiano che è lì da anni, se ne vada"

Materazzi ha analizzato il momento dell'Inter: l'ex difensore nerazzurro ha la ricetta per uscire dalla crisi e incorona Icardi come uomo derby

Materazzi: "La crisi Inter? Colpa di un italiano che è lì da anni, se ne vada"

Marco Materazzi è stata una delle colonne portanti dell'Inter dal 2001 al 2011: in 10 stagioni con la maglia nerazzurra, il roccioso difensore centrale, ha messo insieme 301 presenze e 20 gol al suo attivo. Materazzi, poi, ha vinto tutto a Milano: 5 Scudetti, 4 Coppe Italia, 4 Supercoppe Italiane, una Champions League e un Mondiale per Club. Con la maglia dell'Italia, invece, si è laureato campione del mondo, da protagonista, nel 2006 segnando il gol del pareggio in finale contro la Francia e realizzando anche uno dei rigori decisivi.

Domenica si giocherà l'attesissimo derby di Milano tra il Milan di Montella e l'Inter di Pioli: Materazzi ne ha giocati tanti ed è sempre stato un grande protagonista nel bene e nel male. L'ex difensore di Perugia ed Everton ha voluto parlare della crisi nerazzurra ai microfoni del corriere.it: "Tre allenatori in tre mesi? Questo dato è lo specchio di quello che sta succedendo in società. Ora però i nuovi vertici vogliono vedere i i risultati prima di assicurare contratti. de Boer scelta sbagliata? Io non voglio buttare la croce addosso a Mancini, de Boer o Pioli: la colpa è di chi sta lì da anni. Thohir? Bolingbroke? Ausilio? Non è straniero, lasciamo perdere, per me conta solo l’Inter: mi piange il cuore vederla in questa posizione di classifica. Spero che la società muti indirizzo affidandosi a gente competente. Qualcuno dovrebbe ammettere di aver sbagliato e andarsene. Ultimamente, però, vede i vertici societari più vicini alla squadra e poi c'è Moratti che ama e conosce bene l'Inter. L'uomo derby? "Mentirei se non dicessi Icardi".

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento