Via a metà partita, nuova tortura per tifosi

Già chiesta la deroga per la coppa Italia. Tra gli spettatori anche i parroci

Via a metà partita, nuova tortura per tifosi

Nemmeno il tempo di far tornare il pubblico sulle tribune che è arrivata la beffa. Agli Internazionali d'Italia di tennis Sonego e Thiem vanno per le lunghe nella sfida degli ottavi, così gli spettatori paganti (1.500 circa) vengono fatti uscire dalla Grand Stand Arena prima del terzo e decisivo set. C'è il coprifuoco previsto alle 22 tra le misure anti-Covid e mezz'ora prima del «gong» il match viene interrotto per far defluire il pubblico. Proteste inutili dei fortunati a sedere sugli spalti, le regole vanno rispettate e l'impresa del torinese resta così uno spettacolo esclusivo per chi è davanti alla tv.

Gli organizzatori del torneo al Foro Italico sono rimasti spiazzati, forse hanno sottovalutato quest'eventualità. O semplicemente non hanno pensato a chiedere una deroga, magari forti del fatto che il programma degli Internazionali è spalmato nella giornata e prevede sfide importanti anche al mattino e nel pomeriggio. Dunque i 5mila spettatori a sessione erano comunque garantiti.

La deroga al coprifuoco l'ha invece già chiesta la Lega di serie A: c'è la finale di Coppa Italia tra Juventus e Atalanta, in programma mercoledì al Mapei Stadium di Reggio Emilia, e 4.300 saranno gli «eletti» che potranno assistere alla sfida dal vivo. Il fischio d'inizio è fissato alle 20.45, il rischio di poter assistere solo al primo tempo della sfida era concreto. Si attende quindi solo l'ok dei rappresentanti del Governo sul territorio e la prima finale giocata con i tifosi - dopo mesi di porte chiuse - sarà salva. Per poter rientrare a casa anche in pieno coprifuoco, basterà il biglietto della partita con relativa autocertificazione.

La dotazione dei biglietti in mano a ciascuno dei due club sarà inferiore alla metà dei 4.300 totali. La Juventus, cui è stata riservata la Tribuna Sud, gestirà internamente i tagliandi distribuendoli tra gli Juve Club affiliati.

L'Atalanta, i cui tifosi occuperanno la Tribuna Nord, venderà i suoi sul circuito Vivaticket da lunedì. Ma non saranno tutti pubblico pagante, a partire da quello che sarà in Tribuna Est: il club orobico ha deciso di invitare sindaci e parroci dei comuni della bergamasca maggiormente colpiti dalla pandemia, quello bianconero porterà membri di Save the Children e ragazzini del settore giovanile. Inoltre, la Regione Emilia Romagna distribuirà 150 biglietti a medici e infermieri. In Tribuna Ovest autorità, sponsor, stampa e delegazioni dei due club.