Milan-Higuain, sta per finire davvero? Il Chelsea attende il Pipita

Maurizio Sarri non vede l'ora di riabbracciare Gonzalo Higuain che in queste settimane ha spinto per lasciare il Milan. Il Pipita non dovrebbe giocare stasera contro la Juventus con Leonardo che sta trattando con il Genoa Piatek per sostituirlo

Milan-Higuain, sta per finire davvero? Il Chelsea attende il Pipita

Gonzalo Higuain è sempre più un rebus in casa Milan. Il Pipita era parso tranquillo e sorridente e nella giornata di lunedì, durante la prima seduta di allenamento a Gedda, rendendosi anche protagonista di un simpatico siparietto con Gennaro Gattuso. L'ex attaccante della Juventus, infatti, aveva steso in scivolata il tecnico rossonero durante il 'torello' suscitando l'ilarità di tutti i compagni di squadra. Oggi alle 18:30 i rossoneri contenderanno la Supercoppa Italiana alla Juventus di Massimiliano Allegri ma con ogni probabilità, e contro ogni pronostico alla vigilia, Higuain non ci sarà. In caso di assenza del classe '87, naturalmente, sarebbe pronto Patrick Cutrone che scalpita e non vede l'ora di mettersi in mostra dopo la doppietta realizzata in Coppa Italia.

Il primo indizio l'aveva generato una foto postata dal Milan dove spiccava l'assenza dell'argentino, giustificata dal club da una seduta fisioterapica. Ora sembra che il Pipita sia stato colpito da una sindrome influenzale e per questa ragione il suo forfait è molto probabile. Secondo quanto ripota la Gazzetta dello Sport, in realtà l'ex attaccante di River Plate, Napoli, Juventus e Real Madrid è vicinissimo al Chelsea con Leonardo che sta cercando di capire con chi rimpiazzarlo. Il dirigente non è nemmeno partito per Gedda e sta cercando di convincere Preziosi a cedere il bomber polacco Piatek. Il patron del Genoa però è stato netto: "Per Piatek accettiamo offerte indecenti". Sarri vuole Higuain, il Pipita vuole riabbracciare il suo mentore: in tutto questo, però, dovrà dire la sua anche la Juventus che è ancora titolare del cartellino del giocatore argentino che è già in fuga da Milano, dopo solo pochi mesi dal suo arrivo da Torino.

Commenti