Morte calciatore Sala, 64enne arrestato per omicidio colposo

Svolta nelle indagini sull'incidente aereo che lo scorso 21 gennaio costò la vita all'attaccante argentino del Nantes. La polizia inglese ha arrestato - e poi rilasciato - un uomo di 64 anni. L'accusa è di omicidio colposo

Svolta nelle indagini sulla morte di Emiliano Sala, il calciatore del Nantes morto lo scorso 21 gennaio in un incidente aereo nel Canale della Manica mentre si stava recando in Gran Bretagna per iniziare la sua nuova avventura con la maglia del Cardiff. La Bbc riporta che la polizia inglese ha arrestato - e poi rilasciato - un uomo di 64 anni. L'accusa è di omicidio colposo. Non sono stati forniti ulteriori dettagli sul coinvolgimento del soggetto nella vicenda, si sa solo che l'uomo sta collaborando con gli investigatori.

"Come risultato delle nostre ricerche abbiamo arrestato un uomo di 64 anni dall'area del North Yorkshire con l'accusa di omicidio colposo - ha dichiarato in una nota Simon Huxter, ispettore della polizia di Dorset - Sta collaborando ed è stato rilasciato, ma rimane sotto inchiesta". Sala, che al momento della disgrazia aveva 28 anni, stava viaggiando da Nantes a Cardiff su di un aereo privato quando il velivolo aveva fatto perdere le proprie tracce. Il corpo dello sfortunato giocatore era stato recuperato qualche settimana dopo, mentre il cadavere del pilota Dave Ibbotson non è mai più stato trovato. L'aereo era partito da Crowle, nel Lincolnshire, dopo che Sala era tornato per qualche ora in Francia per salutare i suoi vecchi compagni di squadra. Dopo qualche giorno, le ricerche erano state interrotte e poi riprese grazie a una campagna di crowd-funding che aveva raccolto 370 mila euro.

La scomparsa di Emiliano Sala aveva commosso tutto il mondo del calcio, tornato però alla realtà dopo lo scontro economico tra Nantes e Cardiff, con il club francese a chiedere - inutilmente - alla controparte britannica il pagamento del cartellino del giocatore.