MotoGp, fiato sospeso per il Tas: l'ipotesi "sconto" per Valentino

Il mondo della Motogp è col fiato sospeso. A Tavullia, al di là dei preparativi per il ‘mezzogiorno di fuoco’ con doppio maxi schermo, si vivono ore di grande attesa

MotoGp, fiato sospeso per il Tas: l'ipotesi "sconto" per Valentino

Il mondo della Motogp è col fiato sospeso. A Tavullia, al di là dei preparativi per il ‘mezzogiorno di fuoco’ con doppio maxi schermo, si vivono ore di grande attesa. Ma venate di ottimismo. Si attende il pronunciamento del Tas di Losanna di ora in ora. Difficilmente il tribunale arbitrale dello sporto entrerà nel merito del ricorso. La decisione che tutti si attendono a Tavullia è un’altra: sospensiva del provvedimento preso dai tre direttori di gara e confermato dai commissari della Fmi. Basterebbe questo per cambiare tutto, per cancellare la partenza dall’ultimo posto in griglia di Valentino Rossi prossima a Valencia. Su questo fronte ci sono diversi indizi. A cominciare dal contenuto stesso del ricorso presentato dall’avvocato Massimiliano Maestretti (PSM law di Lugano). Come si procederà è tutto ancora da stabilire.

Ma a Tavullia sono convinti di avere buone carte in mano per ottenere giustizia subito. Giocando sulla sproporzione della sentenza rispetto ai precedenti: solo 3 volte su 95 casi. come ricorda ilGiorno, sono stati inflitti tre punti di penalità ad un pilota. Ma basterebbe anche che i giudici di Losanna si riservino la decisione nel merito, prendendo tempo ma concendendo però una sospensiva per salvaguardare il presente di Rossi. In quel caso la partita legale sarebbe chiusa in favore del Dottore (un’eventuale conferma della penalità arriverebbe dopo Valencia e sarebbe da scontare in una gara del prossimo campionato mondiale) e si aprirebbe tutta un’altra partita sul circuito di Valencia: Valentino Rossi si giocherebbe la gara ed il mondiale ad armi pari, senza partenza ad handicap.

Commenti