Schiaffo al gioco italiano: "Certo che corri 60 minuti..."

Mueller pungola e Gosens risponde. L'attaccante del Bayern ha preso in giro il compagno di squadra che gioca nell'Atalanta che ha replicato: "Meglio 60 minuti giocati bene che 90 fatti male"

Schiaffo al gioco italiano: "Certo che corri 60 minuti..."

La Germania di Joachim Loew è più viva che mai e dopo aver perso per 1-0 all'esordio contro la Francia, solo per una goffa autorete di Mats Hummels, ha annientato con un netto 4-2 il Portogallo di Cristiano Ronaldo. Due autoreti di Dias e Guerreiro più le reti di Kai Havertz e Robin Gosens hanno steso i lusitani che ora rischiano di restare fuori dagli ottavi di finale. Il giocatore dell'Atalanta è un titolare inamovibile dell'undici tedesco, grande merito di Gian Piero Gasperini che l'ha fatto diventare un giocatore completo in entrambe le fasi.

La puntura

Un veterano della nazionale tedesca, però, ha punto il suo compagno di squadra: "Non mi stupisce che tu corra solo per 60 minuti...giochi in Italia!", l'affondo del giocatore del Bayern Monaco. La replica dell'atalantino al compagno di squadra però non si è fatta attendere: "Meglio 60 minuti fatti bene che 90 fatti male", la risposta al vetriolo del 26enne di Emmerich am Rhein.

Niente maglia

Gosens qualche tempo fa all'interno della sua autobiografia aveva attaccato Cristiano Ronaldo reo di non averlo snobbato alla richiesta di scambiare la maglia al termine di una partita. L'esterno dell'Atalanta ha commentato l'esaltante serata della Germania glissando: "Sapevamo che dovevamo vincere oggi, se avessimo perso sarebbe diventato molto difficile. Ai tifosi dell'Atalanta dico che ci vediamo presto. Se ho chiesto la maglia a Ronaldo? No, perché voglio godermi questa vittoria e questa serata. Non l'ho cercato".

Girone infernale

Il girone F è sempre più equilibrato con la Francia prima a quota 4 punti (vittoria per 1-0 contro la Germania e pareggio per 1-1 contro l'Ungheria), secondo posto per i tedeschi e per il Portogallo a quota 3 punti, ultima l'Ungheria a quota 1. Nell'ultimo turno, almeno sulla carta, saranno proprio i tedeschi quelli ad avere l'impegno più "facile" contro gli ungheresi con CR7 e Mbappé che saranno uno di fronte all'altro a giocarsi gran parte della qualificazione agli ottavi di finale. La Germania, di certo, si è messa in una posizione di forza e con una vittoria contro in teoria quella che dovrebbe essere la nazionale materasso, gli ellenici staccherebbero sicuramente il pass per gli ottavi di finale e potrebbero chiudere pure al primo posto in caso di parità tra Portogallo e Francia.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti