Norvegia-Italia: presentazione match e probabili formazioni

Gli Azzurri di Conte chiamati alla prova del 9. Dopo il convincente e vittorioso debutto al cospetto dell'Olanda, Italia in campo stasera contro la Novergia, in un match valido per le qualificazioni Euro 2016

Per la nuova Italia di Conte, stasera, contro la Norvegia, prima uscita ufficiale
Per la nuova Italia di Conte, stasera, contro la Norvegia, prima uscita ufficiale

Dopo il debutto bello e vittorioso contro L'Olanda, gli Azzurri del nuovo tecnico Antonio Conte stasera in Norvegia saranno chiamati a confermare i segnali positivi mostrati a Bari, in una gara valevole per la prima giornata del gruppo di qualificazione Euro 2016.

Importante per la formazione italiana sarà iniziare la nuova avventura europea con il piede giusto e senza passi falsi. L'ex tecnico juventino ha caricato la squadra a dovere perché sa quanto sia importante la gara di esordio. L'Italia fa parte del girone H, che annovera anche Croazia, Bulgaria, Malta ed Azerbaigian. Un girone nettamente alla portata degli Azzurri, a patto però che non si sottovalutino gli avversari. Sulla carta Croazia e Bulgaria sono forse le formazioni più temibili, ma anche le altre andranno affrontate con la dovuta concentrazione.

Archiviate le polemiche per il prematuro rientro di Chiellini tutto pronto quindi per l'esordio di Oslo, a nove anni dall'ultima sfida tra Norvegia e Italia. Conte non è abituato a fare calcoli e si affiderà alla migliore formazione possibile. Sirigu, impiegato dal primo minuto contro l'Olanda, lascerà spazio a Gigi Buffon. Probabile linea difensiva formata da Ranocchia, Bonucci e Astori. A centrocampo, non ci sarà lo squalificato Marchisio. De Rossi sarà schierato al centro con Florenzi e Giaccherini, e con Darmian (che dovrebbe essere preferito a Candreva) a destra e De Sciglio a sinistra. In attacco, attesa la conferma della coppia Zaza – Immobile che tanto bene ha fatto nell'amichevole contro Sneijder e compagni.

Il ct della Norvegia, Mathias Hogmo, crede nell'impresa e soprattutto nel futuro di una Nazionale che ha bisogno di tornare a livelli migliori. Oggi la squadra scandinava occupa solo il cinquantatreesimo posto nel ranking Fifa e ha ottenuto un solo successo nelle ultime 11 partite. Per i Norvegesi, un magro bottino da riscattare al più presto. Difficilmente i padroni di casa concederanno gli stessi spazi lasciati dagli Olandesi, specie nei primi minuti di gioco. Il modulo 4-3-3 all'occorrenza si trasforma in un accorto 6-3-1. Particolare attenzione andrà rivolta agli esterni di attacco Moeller – Daehli e Tarik Elyounoussi. Punti di forza della formazione norvegese anche l'estremo difensore Nyland e il centrale difensivo Nordtveit. Mathias Hogmo potrebbe affidarsi a una formazione con Nyland tra i pali, Nordtveit al centro della difesa e Elabdellaoui e Forren ai lati. Possibile centrocampo formato da S. Johansen nel mezzo e Flo e Skjelbred esterni, mentre in attacco probabile tridente con Moeller-Daehli, King e T.Elyounoussi.

Smontati i battibecchi legati alla questione Chiellini, Conte è apparso concentratissimo sull'esordio europeo. Nella conferenza stampa della vigilia ha mostrato tutta la sua felicità, emozione e concentrazione. Il CT azzurro ha definito la Norvegia come una formazione attenta e molto corta, da non sottovalutare assolutamente. Una buona squadra con giocatori di buon livello. Dichiarazioni che mettono in guardia la formazione azzurra da eventuali e pericolosi cali di tensione. L'ex tecnico bianconero vuole iniziare la sua nuova avventura nel migliore dei modi senza incorrere in spiacevoli intoppi. Stasera a Oslo le parole lasceranno spazio al campo, con l'auspicio che gli Azzurri facciano al meglio la loro parte.

Probabili formazioni

Norvegia (4-5-1): Nyland; Linnes, Forren, Nordtveit, Elabdellaoui; Elyounoussi, Johansen, Jenssen, Skjelbred, Daehli; King. A disp.: Jarstein, Hansen, Flo, Tettey, Kamara, Elyounoussi, Semb Berge, Morten Pedersen, Konradsen, Nielsen, Samuelsen, Hagen. All.: Hoegmo.

Italia (3-5-2): Buffon; Ranocchia, Bonucci, Astori; Candreva, Florenzi, De Rossi, Giaccherini, De Sciglio; Zaza, Immobile. A disp.: Sirigu, Ogbonna, Maggio, Darmian, Pasqual, Verratti, Poli, Parolo, Destro, El Shaarawy, Giovinco, Perin. All.: Conte

Arbitro: Mazic (Srb)

Diretta tv: Rai 1 ore 20.30

Commenti