Il siluro di Del Piero sulla Juve: "Perisic-Cuadrado..."

Alessandro Del Piero ha commentato gli episodi arbitrali in Juventus-Inter: "Non è rigore, ma noi forse siamo di un altro calcio, non è rigore nessuno dei tre"

Il siluro di Del Piero sulla Juve: "Perisic-Cuadrado..."

Juventus-Inter è stato come al solito un derby d'Italia sentito, combattuto e ricco di polemiche. Tre rigori concessi, due con l'ausilio del Var,due cartellini rossi (uno per parte), un gol annullato ai nerazzurri e un altro concesso ma sempre con l'utilizzo della tecnologia con l'arbitro Calvarese che ha dimostrato di non avere pienamente il controllo della situazione.

L'episodio che più ha fatto imbufalire la squadra di Antonio Conte è stato poi quello che ha regalato la vittoria alla Juventus: ovvero il presunto fallo di Perisic su Cuadrado. Rivedendo le immagini, infatti, sembra che sia il colombiano dopo una sterzata a cercare il contatto con il croato con Calvarese subito pronto ad assegnare il penalty.

Del Piero si espone

Al termine del match direttamente negli studi di Sky Sport, Alessandro Del Piero, ex bandiera storica della Juventus, ha commentato quest'ultimo episodio: "Perisic non fa niente, io lo vedo fermo. Gli arbitri dovrebbero venire qui a spiegarci cosa hanno visto", la stoccata di Pinturicchio che ha poi continuato:"Cuadrado fa delle finte, ma è lì, è la gamba del colombiano che va verso di lui, il piede entra tra le sue gambe. Non è rigore, ma noi forse siamo di un altro calcio, non è rigore nessuno dei tre", la stoccata finale di Alex.

Gli fa eco anche Billy Costacurta ex difensore e bandiera del Milan che ha dichiarato di pensarla esattamente come l'ex collega e amico Del Piero: "Io non ho visto tutto questo rigore come l'ha visto Calvarese, per la verità. C'è un contatto, ma la gamba di Cuadrado va a cercare esplicitamente quella di Perisic. Non capisco perché la gamba sinistra di Cuadrado debba andare in quella direzione. Secondo me non è rigore".

Questioni di classifica

La sconfitta non tocca per niente l'Inter che ha ormai già in tasca il suo meritato scudetto ma Napoli e Milan ora tremano: entrambe infatti dovranno vincere contro Fiorentina e Cagliari per tenere a distanza la Juventus che al momento è a quota 75 punti come i rossoneri e a più due sui partenopei. Se la squadra di Pioli vincerà sarà matematicamente in Champions League come l'Atalanta di Gasperini che dopo la vittoria per 4-3 sul campo del Genoa si è garantita la partecipazione alla competizione regina per club.

La Juventus, spera ancora di farcela ma servirà un passo falso di almeno una tra Napoli e Milan per coltivare ancora il sogno di potercela fare nell'ultima infuocata giornata che vedrà opposte la squadra di Pirlo in casa del Bologna, quella di Gattuso al Maradona contro il Verona e quella di Pioli a Bergamo contro l'Atalanta.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Commenti

Grazie per il tuo commento