Roma, il turnover non paga: solo un pareggio a Graz

Gol fortunoso di Spinazzola, rete di Liendl per il Wolfsberger. Ma Fonseca resta primo nel girone

Giacomo Puglisi

Ritmi bassi, squadra slegata. Almeno fino all'ingresso dei titolari. La Lazio di Inzaghi, che nel turno precedente aveva perso in casa con il Cluj, batte 2-1 il Rennes all'Olimpico. Il centrocampo inizialmente schierato da Inzaghi (Cataldi, Berisha e Parolo) non ha idee né particolari capacità di palleggio, motivo per il quale Immobile e Caicedo faticano a rendersi pericolosi. Il paradosso arriva a inizio ripresa, quando entrano i titolari Luis Alberto e Milinkovic: il Rennes infatti passa in vantaggio grazie a un gol di Morel che approfita di una dormita di Milinkovic per battere Strakosha di testa. Il serbo riesce a farsi perdonare al 63' quando, imbeccato da Luis Alberto, trova il pareggio con un bel tiro al volo. Al 75' il 2-1 di Immobile, bravo di testa a trasformare in gol un cross di Milinkovic. La Lazio aggancia il Cluj al secondo posto, a -1 dal Celtic.

Nel pomeriggio ha faticato anche la Roma, sottoposta a tanto turnover, forse anche troppo. Tutto sommato però i capitolini hanno fatto un piccolo passo verso i sedicesimi di finale. Dopo aver sorpreso il Borussia Moenchengladbach in Germania, gli austriaci del Wolfsberger hanno infatti messo in difficoltà anche la Roma di Fonseca, fermandola sull'1-1. I capitolini si sono presentati alla UPC Arena di Graz, nello stadio del Graz rimaneggiati proprio dai tanti cambi decisi dal tecnico che in difesa dà spazio a Fazio e Mancini al centro e Spinazzola e Santon sugli esterni. Anche fra centrocampo (Diawara) e attacco (Pastore, Kluivert e Kalinic) la squadra è piena zeppa di seconde linee. Nel primo tempo in realtà sembra anche bastare. La Roma passa infatti al 27' con un gol di Spinazzola (carambola su angolo che sorprende la difesa austriaca) e amministra tutto sommato agevolmente il vantaggio. Nella ripresa però il Wolfsberger trova subito il pareggio: proprio Spinazzola sbaglia clamorosamente un retropassaggio e innesca Schmidt che è rapido a servire Liendl che con un tiro potentissimo dai 25 metri buca la ragnatela sotto l'incrocio della porta difesa dall'incolpevole Mirante. La Roma ha provato a riprendere in mano la gara, ma le energie dei giocatori poco impiegati in questo inizio di stagione sono finite presto. Così come le ambizioni di vittoria dei giallorossi. In Lussemburgo sospesa per 30 minuti la gara fra Dudelange e Qarabag. Al 36', sul risultato di 0-2, un drone con bandiera armena (paese in guerra con l'Azerbaigian) ha sorvolato lo stadio con l'arbitro che ha dovuto interrompere per mezz'ora la sfida, poi vinta largamente dagli azeri.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.