Schumacher, l'ex medico: "Prepararsi al peggio"

L'ex medico personale Gary Harstein: "Errori evidenti nell'iniziale ricovero"

Schumacher, l'ex medico: "Prepararsi al peggio"

Le condizioni del campione di F1 Michael Schumacher non migliorano. Anzi, secondo l'ex medico curante, Gary Harstein, le possibilità di una totale ripresa sono molto lontane. "Sarà bene prepararsi al peggio", ha detto l'ex medico personale del campione, che sostiene come le condizioni critiche di Schumacher siano in parte frutto della cattiva gestione dell'emergenza da parte dei medici. A quanto si apprende, ci sarebbero stati dei ritardi nella gestione dell'emergenza: sia per colpa dell'elicottero che ritardò, sia perché in un primo momento i soccorsi lo trasportarono all'ospedale di Moutiers, nel quale però non vi era un centro di traumi neurologici.

"Hanno perso un'ora inutilmente", continua Harstein, spiegando un'ora in più avrebbe potuto fare la differenza qualora fosse stato subito internato a Grenoble. "Impossibile dire cosa un'ora o due avrebbero significato in un caso del genere, ma gran parte dei neurologi vi direbbe che sono fondamentali", ha dichiarato. Nel frattempo i parenti assistono Schumacher: "È un combattente, lo sapete, ce la farà", hanno commentato.

Commenti