Conte e la frase dopo la partita: "Gagliardini, sai cosa devi fare?"

Conte ha replicato la gag andata in scena in conferenza stampa al termine del match contro il Bayer con Godin. Questa volta l'invito del tecnico leccese a Gagliardini: "Beviti una birretta, tanto è analcolica..."

L'Inter ha vinto in maniera netta, brillante ed entusiasmante contro lo Shakhtar Donetsk di Luis Castro con Antonio Conte in forma smagliante e sugli scudi sia davanti alle telecamere di Sky che in conferenza stampa. Il tecnico leccese al termine del match di Europa League contro gli ucraini si è presentato in conferenza in compagnia dell'ufficio stampa e di Roberto Gagliardini uno dei calciatori più utilizzati da Conte in questa stagione ma anche uno dei più criticati soprattutto dopo l'errore a porta vuota durante il match contro il Sassuolo che è poi costato il successo ai nerazzurri.

La frase al suo giocatore

Conte prende posto prima della conferenza stampa e dietro di lui Roberto Gagliardini che si toglie la mascherina ma non riesce a trattenere il sorriso per la battuta del suo allenatore: "Bevitela una birretta, tanto è analcolica...", la frase del tecnico leccese con tanto di risata che fa il palio, forse per scaramanzia, alla stessa gag andata in scena al termine del match dei quarti di finale contro il Bayer Leverkusen dove Conte aveva detto la stessa cosa al difensore uruguaiano Diego Godin e la cosa evidentemente ha portato benissimo ai colori nerazzurri.

Un finale da sogno

La finale contro il Siviglia si disputerà a Colonia venerdì 21 agosto e in caso di vittoria farebbe svoltare lettaralmente la stagione dell'Inter che però può già considerarsi ottima dato che è riuscito a ridurre il gap con la Juventus e che è arrivata fino in fondo in Europa dopo essere retrocessa dalla Champions all'Europa League. Per Conte, inoltre, è la primissima finale europea sulla panchina e una vittoria gli permetterebbe di mettere in bacheca un titolo ambito e che porterà poi l'Inter a giocarsi a fine settembre un'altra coppa: la Supercoppa Europea che manca nel palmares del club di Viale della Liberazione. I rapporti tra Conte e il club poi sembrano essersi ricomposti e nella prossima stagione i nerazzurri tenteranno l'assalto sia allo scudetto che alla Champions League con una serie di rinforzi che faranno di sicuro a caso dell'allenatore leccese.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.