Terremoto Juventus: i due colpi che possono far crollare Allegri

L'ex dirigente della Juventus Fabio Paratici, oggi al Tottenham, è pronto a soffiare ben tre giocatori ai bianconeri: sulla lista ci sono Dybala, Bonucci e Kulusevski

Terremoto Juventus: i due colpi che possono far crollare Allegri

Alla Juventus c'è aria di cambiamento e dopo aver salutato Andrea Pirlo, per far posto nuovamente a Massimiliano Allegri, anche il direttore sportivo Fabio Paratici ha lasciato Torino dopo tanti anni di onorato lavoro. L'ormai ex dirigente bianconero è ufficialmente il managing director del Tottenham e ai microfoni di Sky Sports Uk ha spiegato: "Sono molto felice di aver scelto la Premier League, gli Spurs, il Regno Unito. Per me e per la mia famiglia sarà una grande esperienza, sono entusiasta".

"Ho sfidato il Tottenham tre anni fa con la Juventus in Champions, sono state due belle partite. So che è un grande club, ha fatto benissimo negli ultimi anni, ha costruito uno stadio fantastico e ha un’ottima squadra, spero di contribuire a scrivere qualcosa di importante nei prossimi alti e di aiutare il club a restare in alto, ma anche a migliorare", le parole dell'ex dirigente della Juventus che avrà ora il compito di tentare di rilanciare gli Spurs partendo dall'allenatore che dovrebbe essere uno tra l'ex Roma Paulo Fonseca e ten Haag dell'Ajax.

Brutte notizie

Paratici pare essersi lasciato in maniera assolutamente bonaria con la Juventus ma ciò che potrebbe accadere in estate potrebbe infuocare l'asse Torino-Londra. Secondo quanto riportato da calciomercato.com, infatti, l'ex dirigente della Vecchia Signora vorrebbe portare agli Spurs ben tre giocatori importanti della Juventus: il sogno è Paulo Dybala, le due piste maggiormente percorribili ma pur sempre complicate sono quelle che portano a Dejan Kulusevski (pagato 44 milioni di euro) e Leonardo Bonucci.

Difficile che Dybala possa accettare di approdare in un club, almeno sulla carta, inferiore alla Juventus mentre per Kulusevski pesa e non poco la questione relativa al prezzo pagato un anno fa dai bianconeri. Lo svedese partirà solo per un'offerta ritenuta choc dalla dirigenza di corso Galileo Ferraris.

Discorso a parte per Leonardo Bonucci che vuole essere ancora protagonista alla Juventus anche per giocarsi la chance importante di giocare da titolare anche ai mondiali in Qatar del 2022. L'avvento del "nemico" Allegri che lo mise in tribuna seduto su uno sgabello nel 2016-2017 potrebbe anche spingere Bonucci a considerare l'idea di fare un'esperienza all'estero. Tutti questi discorsi sono prematuri al momento ma una cosa è certa: Paratici ha tutte le intenzioni di rendere calda, caldissima l'estate della sua ex squadra e farà di tutto per portare qualche suo ex giocatore in Premier League.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?