Vittime sinagoga Halle, Gnabry ride durante il minuto di raccoglimento: è bufera

Il giocatore del Bayern Monaco Serge Gnabry è stato protagonista di una risata durante il minuto di silenzio per ricordare le vittime della sinagoga di Halle. I social non l'hanno perdonato

Vittime sinagoga Halle, Gnabry ride durante il minuto di raccoglimento: è bufera

Serge Gnabry qualche giorno fa è entrato di diritto in un ristretto club di calciatori a riuscire a segnare quattro gol in una stessa partita di Champions League. Il 24enne tedesco in forza al Bayern Monaco, infatti, è stato il grande mattatore del 7-2 rifilato dai bavaresi, a domicilio, ai danni del Tottenham di Mauricio Pochettino. Il classe '95 ex Arsenal, però, dopo giorni di celebrazioni è finito nel tritacarne mediatico per via di una risata durante il minuto di silenzio per ricordare le vittime dell’attentato di matrice antisemita alla sinagoga di Halle, in Germania.

A porre in evidenza la sua risata durante il minuto di raccoglimento prima di Germania-Argentina, è stato il quotidiano spagnolo As. Le telecamere, ovviamente hanno ripreso tutti e 22 i calciatori sul rettangolo di gioco e nello specifico si vede Gnabry chiare il capo e sorridere: il video è subito diventato virale sui social network.

Gli utenti di Twitter hanno accusato Gnabry di aver tenuto un comportamento pessimo durante il minuto di silenzio per un evento tragico che ha colpito la Germania con la sua risata che ovviamente è stata ritenuta fuori luogo. Il calciatore del Bayern Monaco è stato investito da un'ondata di polemiche per questo suo gesto ma fino a questo momento non sono arrivati chiarimenti da parte del diretto interessato.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti