La mossa anti-Wimbledon dell'Atp: ecco cosa ha deciso

Decisione storica dell'Atp che ha deciso che non assegnerà i punti ai tennisti per questo Wimbledon 2022: "Le nostre regole e accordi esistono per proteggere i diritti dei giocatori nel loro insieme"

La mossa anti-Wimbledon dell'Atp: ecco cosa ha deciso

La discussa scelta di Wimbledon di escludere al prestigioso torneo londinese i tennisti russi e bielorussi ha avuto delle conseguenze. L'Atp, l’associazione mondiale dei giocatori di tennis professionisti, ha infatti preso una decisione storica visto che non saranno assegnati punti agli atleti facendo diventare così la competizione una sorta di "esibizione". L'Atp ha dunque deciso di opporsi in questo modo alla scelta di Wimbledon e l'ha fatto con un comunicato ufficiale:

"La possibilità per i giocatori di qualsiasi nazionalità di partecipare ai tornei in base al merito e senza discriminazioni è fondamentale per il nostro Tour. La decisione di Wimbledon di vietare ai giocatori russi e bielorussi di gareggiare nel Regno Unito quest'estate mina questo principio e l'integrità del sistema di ranking ATP. Non è inoltre coerente con il nostro accordo sulle classifiche. In assenza di un cambiamento delle circostanze, è con grande rammarico e riluttanza che non vediamo altra opzione che rimuovere i punti ATP Ranking da Wimbledon per il 2022".

Il tackle dell'Atp

L'associazione mondiale dei giocatori professionisti di tennis ha affondato il colpo: "Le nostre regole e accordi esistono per proteggere i diritti dei giocatori nel loro insieme. Decisioni unilaterali di questa natura, se non considerate, stabiliscono un precedente dannoso per il resto del Tour. La discriminazione da parte dei singoli tornei semplicemente non è praticabile in un Tour che opera in più di 30 paesi".

L'Atp ha poi deciso di dare un colpo al cerchio e uno alla botte parlando apertamente agli organizzatori di Wimbledon: "Apprezziamo molto le nostre relazioni di lunga data con Wimbledon e la Lawn Tennis Association e non sottovalutiamo le difficili decisioni affrontate nel rispondere alle recenti indicazioni del governo del Regno Unito. Tuttavia, notiamo che si trattava di un indirizzo informale, non di un obbligo, che offriva un'opzione alternativa che avrebbe lasciato la decisione nelle mani dei singoli giocatori che avrebbero potuto gareggiare come atleti neutrali con una dichiarazione firmata".

I punti, dunque, non saranno conteggiati in questo Wimbledon 2022 ma la stessa cosa non verrà per tutti altri tornei sull'erba inglese: "Separatamente, come annunciato in precedenza, confermiamo che i punti in classifica rimarranno agli eventi ATP Tour al Queen's (ATP 500), Eastbourne (ATP 250) e agli ATP Challenger nel Regno Unito. La nostra condanna della devastante invasione russa dell'Ucraina rimane inequivocabile. È stata intrapresa un'azione immediata per sospendere l'evento ATP Tour a Mosca e far competere gli atleti russi e bielorussi sotto bandiere neutrali durante il Tour. Parallelamente, abbiamo continuato il nostro sostegno umanitario all'Ucraina, insieme agli altri organi di governo del tennis, oltre a fornire assistenza finanziaria diretta a molti giocatori colpiti".

Commenti