Su Telegenova la grande serata dedicata ai protagonisti del concorso del Giornale

Ultimi giorni di tagliandi (domenica verrà pubblicato l’ultimo, poi ci sarà tempo una settimana per recapitarli in redazione) e nuovo boom di preferenze, con Gianni Plinio che vince la «tappa» con 104 voti. Ma l’altro importante appuntamento è senza dubbio quello di questa sera con la doppia trasmissione che Telegenova dedica alla nostra iniziativa.
Alle 21.30 «Genova allo Specchio» sarà dedicata interamente al faccia a faccia con i più votati del gioco del Giornale. Per concomitanza di impegni con l’Anci, l’associazione dei comuni italiani, la Regione Liguria e la Camera dei Deputati, non hanno potuto partecipare in studio Pierluigi Vinai, Matteo Rosso e Roberto Cassinelli. Questi ultimi due peraltro hanno voluto essere «presenti» con un collegamento registrato durante il quale hanno sottolineato «l’ottima iniziativa del Giornale» che rappresenta «appieno lo spirito del nostro popolo». Ha invece declinato l’invito il senatore Enrico Musso. Le defezioni hanno così portato in studio, oltre al quinto «classificato» Domenico Morabito, anche Andrea Cambiaso e Alberto Cattaneo. Morabito in particolare è venuto accompagnato dalla rappresentante del suo comitato di fan, che ha ripetuto come il «plebiscito» che lo ha trascinato alle spalle dei big è stato organizzato non tanto per sostenere una reale candidatura a sindaco quanto per reazione agli attacchi subiti dallo stesso Morabito da parte di dirigenti del Pdl, cui è stato dimostrato il consenso raccolto dal consigliere municipale della Valbisagno. Tra l’altro lo stesso «fan club» di Morabito ha subito mantenuto la «promessa» fatta in studio a Franca Brignola che si sorprendeva del fatto che nessuno avesse votato lei: puntuali ieri in redazione sono arrivati 27 tagliandi per la anchor woman che così, come Massimiliano Lussana, in studio ricopre il doppio ruolo di conduttore e candidato.
Cattaneo invece è risultato essere il primo non politico in classifica, nel senso che la sua esperienza pubblica fino ad ora era limitata al ruolo ricoperto nel Comitato regionale di controllo e come revisore dei conti in grandi imprese.
L’ampio spazio dedicato al gioco del sindaco del Giornale non si esaurirà comunque con la prima trasmissione, perché a seguire, alle 23, anche «Cara Franca», sempre con Brignola e Lussana a condurre, sarà dedicato al concorso, con altre interviste e approfondimenti.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti