Successo per l’iniziativa di Momento Liberale

Successo per l’iniziativa di Momento Liberale

«Ogni piccolo aiuto è il benvenuto», Beppe Damasio fondatore dell’associazione «Momento Liberale» continua la sua battaglia per la libertà. Orecchie e naso per la democrazia, così è stata chiamata l’iniziativa tesa a raccogliere fondi, continua a fare proseliti anche tra i lettore del Giornale. Lo scopo è quello di aiutare Lal Mohammed il cittadino afgano a cui sono stati tagliati orecchie e naso perché nei giorni delle elezioni in Afghanistan si stava recando alle urne. «Ogni piccolo aiuto è il benvenuto - racconta Damasio che è anche consigliere municipale del Pli nel municipio Medio Levante e che ieri è intervenuto anche nel dibattito sulla prossima campagna elettorale del centrodestra schierandosi dalla parte di Biasotti -, Lal Mohammed è un simbolo di chi crede ancora nei valori della libertà un eroe di questi tempi e qui non ci sono schieramenti politici che contino. Quale manifestazione è più importante di quella del “voto” per scegliere chi ci deve governare?». Lal Mohammed si è mosso per esercitare un suo diritto- dovere e lo ha fatto rischiando la vita, «Sapeva i rischi che correva, l’ha fatto facendo giornate a dorso di mulo, l’ha fatto e nonostante l’amputazione e l’umiliazione che ha subito lo rifarebbe».
Damasio promuove una raccolta fondi per aiutare nelle cure mediche il contadino afgano. Per farlo è attivo un conto alla Banca Carige codice Iban IT12 U061 7501 4890 0000 0105 480. All’appello hanno già aderito, tra gli altri, il senatore Enrico Musso, il deputato Roberto Cassinelli e il consigliere regionale Matteo Rosso.