Swing anni ’30 con l’orchestra Maniscalchi e le Marinetti

Stasera il Blue Note Milano (via Borsieri, 37) ospiterà lo spettacolo de L’Orchestra Maniscalchi, Gianluca De Martini e la partecipazione delle Sorelle Marinetti. Sul palco del tempio milanese del jazz si esibiranno Christian Schmitz (direttore, pianoforte), Adalberto Ferrari (sax), Andrea Ferrari (sax), Andrea Mandelli (sax), Riccardo Gibertini (tromba), Mario Mariotti (tromba), Federico Cumar (trombone), Pierluigi Petris (chitarra), Paolo Dassi (contrabbasso), Riccardo Tosi (batteria), Gianluca De Martini (voce) e le sorelle Marinetti: Nicola Olivieri - Turbina Marinetti (voce), Andrea Allione - Mercuria Marinetti (voce) e Marco Lugli - Scintilla Marinetti (voce). Per queste serata lo spettacolo sarà unico alle ore 21.00. L’Orchestra Maniscalchi è una jazz-band che propone un repertorio tutto italiano di musica leggera e jazz degli anni Trenta e Quaranta. Attraverso un paziente lavoro di ricerca degli arrangiamenti originali e grazie al rigore esecutivo, l’Orchestra Maniscalchi – diretta dal maestro Christian Schmitz – restituisce al pubblico di oggi le magiche atmosfere delle dance-hall di un tempo. Se da una parte il pubblico non faticherà a riconoscere motivetti celebri come «Maramao perché sei morto?» e «Pinguino Innamorato» – entrambi scritti dal torinese Mario Consiglio -, o A Zonzo - sognante canzone di Gino Filippini che molti legano nei propri ricordi al film «I diavoli volanti» con Stanlio e Ollio -, rimarrà forse piacevolmente incuriosito anche da brani come Girotondo... dell’amore - composto dal milanese Nello Segurini - o «La donna bella non mi va!» – di quel meraviglioso e prolifico autore che fu il napoletano Rodolfo De Angelis -, ironiche e irresistibilmente ritmate prese in giro delle mode delle ragazze «à la page».
Le Sorelle Marinetti sono un trio di attori cantanti che si esibiscono «en travesti», interpretando brani del repertorio swing anni Trenta e Quaranta con la tecnica vocale denominata «close harmony».
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.