Taranto, smascherato falso cieco: sottratti 154mila euro

Un 79enne di Maruggio (Taranto) ha truffato per 17anni l'Inps fingendo almeno sulla carta di essere "cieco assoluto". Il tribunale ha disposto la confisca preventiva dei suoi beni

Taranto, smascherato falso cieco: sottratti 154mila euro

Teoricamente risultava "cieco assoluto", ma gironzolova tranquillamente per il mercato, sceglieva la frutta migliore e si fermava anche per strada a leggere i cartelloni. La Guardia di Finanza di Taranto ha smascherato un falso cieco di Marruggio, paesino della provincia pugliese, che per 17 anni ha finto di non vedere, arrivando così a sottrarre all'Inps 154mila euro.

Per questo motivo il gip del Tribunale di Taranto Pompeo Carriere ha disposto il sequestro preventivo finalizzato alla confisca "diretta o per equivalente", di beni e disponibilità finanziarie per l'ammontare della truffa ai danni dell'Ente di previdenza. L'uomo di 79 anni è stato denunciato per il reato di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. La misura cautelare sul patrimonio è risultato di mesi di indagini partite dal febbraio scorso.

Nel corso dell’attività investigativa, i finanzieri della Compagnia di Manduria hanno filmato e pedinato l'anziano truffatore constadando che il soggetto fosse in grado di badare a sè stesso senza bisogno di alcuna assistenza, di sbrigare autonomamente le proprie commissioni giornaliere, girare per strada attraversando sulle strisce (vedendo anche quelle sbiadite), scegliere i prodotti migliori per la spesa e che riuscisse anche a contare le monetine del resto. Si è scoperto così che sin dal 2002 l'anziano percepisse indebitamente dall'Inps un'indennità di accompagnamento riservata alla categoria degli invalidi civili, per "cecità assoluta", come riportato da "La Gazzetta del Mezzogiorno".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti