Teatro Ghione «Fiore di cactus» riporta la Giorgi davanti al pubblico

Debutta il prossimo 27 ottobre al Ghione la seconda stagione di repliche di «Fiore di cactus», la commedia di Barillet e Gredy, che ha come attori protagonisti Eleonora Giorgi e Franco Castellano, con la regia di Guglielmo Ferro.
Nella passata stagione teatrale questo allestimento è stato tra i dieci migliori incassi registrati dall’Agis. La commedia resa celebre da un pellicola con Ingrid Bergman, Goldie Hawn e Walter Matthau del 1969, è la storia di Giuliano Foch (Franco Castellani), dentista scapolo, che alla sua nuova fiamma, la giovane Tonia (Donatella Pompadour), dice di avere una moglie da cui sta per divorziare. La segretaria di Foch, Stefania Vigneau, interpretata da Eleonora Giorgi, da sempre innamorata di lui, lo aiuterà a rendere più credibile a Tonia la storia del divorzio e a fare avere alla giovane amante meno scrupoli di coscienza nello sposare il dentista.
«La segretaria è colei che riempie tutti i vuoti di Foch. Insomma, è come se fosse sua moglie - spiega la Giorgi -. Ho visto che il mio personaggio ha molta empatia con il pubblico».
Con Giorgi e Castellano, tra gli attori della compagnia anche Giorgia Trasselli, Guglielmo Guidi, Fabrizio Barbone, Andrea Garinei e Federica Montanelli.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.