Un anno di Eolo Missione Comune: anche i piccoli comuni italiani diventano digitali

Missione Comune, il progetto di Eolo per digitalizzare i piccoli comuni allo scopo di evitarne lo spopolamento, compie un anno: sono ben 1.5 i milioni di voti giunti sulla piattaforma

È trascorso circa un anno dal lancio di Missione Comune, il progetto voluto e ideato da Eolo per digitalizzare i piccoli comuni italiani, scongiurando il loro spopolamento. E a 12 mesi di distanza l'iniziativa si rivela un grande successo: sono più di 1.5 i milioni di voti espressi sulla piattaforma predisposta dall'azienda, provenienti da 2.874 comuni diversi. Una testimonianza dell'importanza dell'accesso alle nuove tecnologie anche nei luoghi più piccoli o remoti dello Stivale, un obiettivo che da sempre caratterizza Eolo: una delle società che ha più contribuito a ridurre il digital divide italiano, portando "internet dove gli altri non arrivano".

Missione Comune è un progetto dedicato ai comuni italiani sotto i 5.000 abitanti, affinché possano ottenere premi tech del valore di un milione di euro all'anno, nell'arco di un triennio. L'iniziativa è stata voluta da Eolo come risposta allo spopolamento che da tempo affligge queste realtà territoriali: aiutando i piccoli paesi nel processo di digitalizzazione, e riducendo così il divario tecnologico con i grandi agglomerati urbani, si offre un incentivo alla popolazione per rimanere in luoghi che meritano di sopravvivere.

Una scelta certamente ambiziosa che, a un anno di distanza dal suo lancio, conferma la sua bontà. Come già accennato, sono stati ben 1.5 i milioni di voti giunti sulla piattaforma della società di Luca Spada, voti espressi dagli abitanti di ben 2.874 comuni italiani. Sono 110 i vincitori estratti, sul totale dei 300 complessivi nel triennio, pronti a una trasformazione in vere e proprie Smart City. Moltissimi i premi offerti in partnership con Samsung: dalla connettività omaggio per due anni alle webcam di sicurezza, passando per gli access point per connettere le aree del paese, soluzioni per l'istruzione, la municipalità e altro ancora. Tutto in un'ottica di innovazione tecnologica.

"I numeri di EOLO Missione Comune ci confermano che l’Italia ha bisogno della tecnologia per continuare a crescere e anche l’attuale situazione in cui ci troviamo, che ci obbliga a intensificare lo Smart Working, lo dimostra" - così spiega Marzia Farè, Responsabile Comunicazione di Eolo. "Siamo fieri del gran numero di cittadini che ha aderito alla nostra iniziativa e dell’entusiasmo registrato verso i premi da parte dei Comuni che li hanno già ricevuti: tablet per le scuole, telecamere di videosorveglianza per il Comune, hot-spot per rendere il proprio paese una grande Wi-Fi zone. Sono queste le storie che abbiamo raccolto in un anno, e che siamo sicuri continueremo a trovare lungo questo progetto di digitalizzazione

Per i prossimi quattro mesi cittadini e sostenitori possono continuare a supportare il proprio comune tramite missioni sui social, allo scopo di aggiudicarsi un contribuito di 14.000 euro. Per il mese in corso la classifica dei vincitori vede Campotosto dell’Aquila, seguito da Irma (BS), Varsi (PR), Perinaldo (IM), Bassiano (LT), Romagnese (PV), Zerba (PI), Vacone (RI), Piana Crixia (SV) e Bonassola (SP).

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.