Flowing: remote worker a servizio della digital trasformation

La caratteristica distintiva di Flowing è la forte vocazione all’innovazione, supportata da competenze che spaziano dallo sviluppo software web e mobile al DevOps, design e consulenza strategica

La situazione di emergenza che viviamo oggi sta impattando in maniera fortissima sulle aziende, dalle persone, al fatturato passando per il modo di lavorare. I decreti che si susseguono per ora lasciano spazio alle aziende che possono “lavorare in modalità agile, da remoto”.

Oggi più che mai sentiamo di aver preso la direzione giusta, presa anni fa relativamente al remote working, come pratica che abilita il nostro modello organizzativo e le opportunità che vogliamo cogliere.

L’attitudine a lavorare remoti ha preso vita gradualmente, facendo esperimenti da cui prendere man mano dei feedback che ci hanno aiutato a rodare la nostra modalità di lavorare a distanza e a migliorarla nel tempo: oggi in Flowing ogni surfer - così ci piace chiamarci - può lavorare da dove vuole e all’orario in cui si sente più produttivo. Seguendo il principio dell’auto organizzazione, ognuno dei nostri team si auto-regola nel rispetto dei progetti che porta avanti.

Da dove nasce l’esigenza di essere remote?

Tutto parte dall’identità aziendale. La caratteristica distintiva di Flowing è la forte vocazione all’innovazione, supportata da competenze che spaziano dallo sviluppo software web e mobile al DevOps, design e consulenza strategica.

Gli obiettivi di business di ogni progetto e il miglioramento dei processi sono al centro del nostro metodo di lavoro, nato per affiancare i nostri clienti attraverso una collaborazione costante, attiva e partecipativa.

Includendo il cliente stesso nel team di lavoro, infatti, Flowing offre un supporto mirato e capace di rispondere in modo rapido alle esigenze che emergono nel corso del progetto, in modo che business value e project delivery siano sempre allineati.

Definire gli obiettivi prima delle attività, delegare in modo chiaro, allinearsi sullo stato avanzamento, saper prendere decisioni: queste sono le premesse alla base della nostra organizzazione - interna e con clienti e partner - con cui il remote si sposa perfettamente.

Come stiamo affrontando questo momento?

Insieme, Value-driven, Adattivi, Iterativi sono i nostri principi-cardine, che orientano il continuous improvement della nostra azienda e i progetti dei nostri clienti. Ed è a questi principi che continuiamo a riferirci anche in questo momento.

Continuare ad apprendere, sempre, ragionando in un’ottica di validazione continua, ricercare e ottenere informazioni e feedback rapidamente al fine di comprendere se le nostre scelte strategiche e operative sono corrette e come vadano eventualmente migliorate.

Allenare l’essere antifragile - per citare Nassim Nicholas Taleb - cercando di trasformare condizioni di incertezza e forte difficoltà per migliorarci anziché resisterle o subirle: uno dei primi passi fatti ora in questa direzione è trasformare anche le sessioni de visu fatte con il cliente - come quelle di consulenza strategica - in remote, in modo da continuare a consegnare valore anche in questo momento. Inoltre stiamo mettendo a disposizione nei nostri clienti quanto appreso sul lavoro da remoto - dalla letteratura all’esperienza sul campo - in modo da poterli aiutare offrendo il nostro supporto anche in questo ambito, per applicarlo nel loro contesto.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.