WhatsApp e i messaggi "usa e getta": la novità su iPhone

Foto e video "usa e getta" su WhatsApp: dopo l'arrivo su Android, la nuova funzione sarà presto disponibile anche per gli iPhone iOS di Apple.

WhatsApp e i messaggi "usa e getta": la novità su iPhone

Foto e video "usa e getta" su WhatsApp. Dopo aver aperto circa un mese fa alla versione beta per i dispositivi Android, Facebook ha deciso che i messaggi multimediali che si autodistruggono saranno disponibili anche per gli iPhone.

Anche i possessori dei dispositivi iOS che hanno accesso alla versione beta di WhatsApp potranno inviare foto e video a tempo determinato. Per farlo sarà sufficiente cliccare sull'icona simile a un timer, innescando la nuova funzione. Contrariamente alla possibilità di inviare messaggi di testo che scompaiono dopo sette giorni, una volta aperti filmati e immagini risulteranno disponibili soltanto fino alla loro chiusura. A quel punto i contenuti non potranno più essere riaperti.

Nei piani di Facebook la possibilità per gli utenti di rendere più intime e private le conversazioni, condividendo contenuti che poi non resteranno a disposizione dei riceventi. Chi invia i contenuti a tempo riceverà una notifica di avvenuta visualizzazione, avviso che il ricevente non potrà disattivare (chi invia saprà sempre se foto e video sono stati aperti).

WhatsApp e privacy, foto e video sono al sicuro?

La nuova funzione di WhatsApp si presenta come uno strumento al servizio della privacy dei propri utenti. In teoria tale strumento dovrebbe impedire che foto e video passino per sempre al ricevente, con la possibilità da parte di quest'ultimo di condividerli in maniera indisturbata.

Nella pratica però nessuno impedirà a chi riceve la foto di scattare uno screenshot del contenuto prima di chiuderlo, rendendola di fatto disponibile a tempo indeterminato. Procedura non applicabile per i video? Non proprio, anche per i filmati esistono procedure di cattura dello schermo, in modo molto simile ai classici screenshot fotografici.

Ad esempio, utilizzando la versione Web di WhatsApp sarà possibile visualizzare i contenuti direttamente sul browser del proprio computer. A quel punto basterà registrare lo schermo, magari attivando la registrazione attraverso il microfono interno, affinché anche i video siano copiati e diventino condivisibili anche a terze parti. Ancora, esistono numerose app che permettono di registrare lo schermo del proprio smartphone.

Il consiglio è sempre quello di valutare con attenzione l'opportunità o meno di condividere determinati contenuti foto e video. Anche perché, è bene ricordare, chi invia il messaggio non riceverà alcuna notifica riguardante l'avvenuta "copia" del file inviato.