WhatsApp, arriva la funzione sui vocali che tutti aspettavano

Riascoltare un vocale Whatsapp prima di inviarlo? Nei prossimi aggiornamenti verrà inserita come funzione. Ma c'è un modo per farlo già ora: ecco come

WhatsApp, arriva la funzione sui vocali che tutti aspettavano

Ci sono poche certezze nella vita ma una di questa sono i messaggi vocali di Whatsapp: dalla sua introduzione, nemmeno molti anni fa, ha rivoluzionato il modo di conversare e di scambiare messaggi. WhatsApp, come applicazione pioniera nella messaggistica, ha però lasciato il campo delle innovazioni ad altre piattaforme negli ultimi tempi. Una di queste è Telegram, che sta rapidamente scalando le classifiche delle preferenze tra gli utenti degli smartphone. WhatsApp però non sembra pronta ad arrendersi e sta lottando per riconquistare la fiducia attraverso novità e implementazioni sempre più interessanti, come l'ultima che riguarda proprio i messaggi vocali.

Con ogni probabilità già dal prossimo aggiornamento importante, o comunque in uno dei prossimi, sarà possibile usufruire della funzione review sui messaggi vocali. Cosa significa? Vuol dire che sarà possibile riascoltare la nota prima di inviarla al destinatario. Con questa novità, WhatsApp vuole aiutarci a evitare di cadere in situazioni imbarazzanti che, purtroppo spesso, capitano quando si manda un vocale. Magari abbiamo detto qualcosa di cui possiamo pentirci, l'abbiamo detto male o mentre parlavamo non ci siamo accorti di qualche rumore di sottofondo che ha inficiato la qualità del suono: potremo riascoltare tutto e, nel caso non ci piaccia il risultato, cancellare e rifare. Sono ormai pochi quelli che non utilizzano i messaggi vocali, considerati il giusto compromesso tra una telefonata e un messaggio scritto.

In tanti potranno quindi esultare per la nuova funzione ufficiale di Whatsapp ma non tutti sanno che, anche se in via ufficiosa e un po' macchinosa, è già possibile registrare un vocale e riascoltarlo prima di inviarlo. Sia nei sistemi operativi Android che in quelli iOS, infatti, è possibile forzare il sistema con un semplice trucco. Registrando il messaggio vocale con la funzione lock, che non obbliga a tenere il dito pigiato sul tastino di rec, basta tornare nella homepage dello smartphone e in un secondo momento rientrare nell'applicazione di Whatsapp per riascoltare quanto registrato.

Si tratta di uno dei tanti tricks poco noti ai più, che aiutano a utilizzare al meglio l'applicazione di messaggistica in attesa che vengano rilasciate le funzioni ufficiali. La review delle note vocali si aggiunge a un'altra che potrebbe aggiungersi nelle prossime settimane e che permetterà di ascoltare i messaggi audio a velocità raddoppiata, come già si può fare su Telegram. Un modo utile per velocizzare l'ascolto di quelle note infinite che molto spesso, proprio perché eccessive, non vengono aperte.

Commenti