WhatsApp diventa a pagamento? Forse (ma non per tutti)

Arriva - pare - una versione di WhatsApp a pagamento: cosa cambierà

WhatsApp diventa a pagamento? Forse (ma non per tutti)

Dopo tanti falsi annunci, WhatsApp sembra davvero destinata a diventare un'app a pagamento. A differenza però di quanto hanno proclamato le varie fake news negli ultimi anni, il tanto temuto cambiamento avrà effetti tutt'altro che catastrofici. Soprattutto, non si tratterà di una variazione che colpirà tutti gli utenti in maniera indiscriminata.

Cominciamo con il dire che WhatsApp diventerà a pagamento, ma soltanto dietro richiesta degli utenti. A riportarlo il sito WABetainfo. I vertici dell'app avrebbero deciso di aprire alla sottoscrizione di abbonamenti speciali, attraverso i quali gli account dovrebbero ottenere funzioni aggiuntive o maggiori possibilità di utilizzo per le funzioni già presenti.

Secondo quanto riportato si potrà quindi continuare a utilizzare l'applicazione di messaggistica anche in forma gratuita. Altra importante considerazione da fare è che l'apertura agli abbonamenti per WhatsApp è prevista, almeno per il momento, soltanto per gli account Business. Nel bene o nel male si tratterà quindi di un'operazione che escluderà gli utenti normali, per i quali non sono in previsione specifici piani a pagamento.

WhatsApp a pagamento, abbonamenti in arrivo

Facciamo un esempio di ciò che sarà possibile fare con la sottoscrizione di un abbonamento Business a WhatsApp. L'arrivo del multidispositivo permette al momento di utilizzare l'app su quattro dispositivi differenti, mentre con i pacchetti a pagamento dovrebbe essere possibile estendere tale numero fino a dieci. Un aiuto soprattutto per quelle aziende che hanno necessità di mettere a disposizione dei vari dipendenti lo stesso contatto WA.

Per quanto riguarda infine i tempi di arrivo o i costi non ci sono ancora informazioni certe. Inoltre WhatsApp mantiene ancora il riserbo anche riguardo la possibilità di abbonarsi con sottoscrizioni mensili e/o con pacchetti annuali. Di sicuro è prevista, come in precedenza, una prima fase di test a opera degli utenti Beta. Solo una volta sistemati gli eventuali bug gli abbonamenti verranno inclusi in un aggiornamento destinato ai restanti account Business.

Commenti