Tempo di revival nell'auto, Citroën rispolvera la 2CV

Al Salone di Francoforte sarà esposto il prototipo di una vettura ibrida che, dal 2010, diventerebbe del modello che ha fatto epoca. L'anticipazione arriva dal magazine «Autoexpress». In vetrina anche la Nuova C3 e la Ds3, che sostituirà la C2

Tempo di revival nell'auto, Citroën rispolvera la 2CV

Con una foto ufficiale, Citroën ha anticipato la prima immagine di quella che la casa francese definisce «la sorpresa per il Salone dell'auto di Francoforte», che verrà presentata il 15 settembre, nel corso di una conferenza stampa, dal direttore generale del marchio Frederic Banzet. Ma il magazine britannico Autoexpress svela che questa «anonima show car», che verrà esposta auto ibrida, altro non è che la futura nuova generazione della 2CV, che non è escluso possa essere presentata già nel 2010.
La forma della carrozzeria, per quanto moderna e in sintonia con le attuali esigenze di sicurezza, aerodinamicità e compatibilità con gli altri veicoli, ricorda da vicino quella della mitica 2CV, prodotta ininterrottamente per 42 anni e uscita di produzione nel 1990. Nella versione per il Salone di Francoforte, la nuova Citroën 2CV verrà proposta come auto ibrida, proiettata verso i cambiamenti che il mercato automobilistico sta evidenziando con sempre maggiore insistenza.
Secondo Autoexpress, questo futuro modello offrirà il massimo in fatto di tecnologia e di interattività tra auto e mondo esterno, con navigatore satellitare dell'ultima generazione e connettività per cellulari e iPod.
La nuova 2CV, che potrebbe essere presentata nel 2010, sarà comunque - precisa il magazine britannico - accogliente, divertente e anche economica. Quasi certamente la 2CV vedrà il debutto della nuova generazione di motori downsized del gruppo Psa, che andranno a far concorrenza ai futuri bicilindrici Fiat con tecnologia Multiair.
Sempte a Francoforte i francesi mostreranno la nuova C3 e la Ds3. La prima, che sarà venduta accanto al modello esistente denominato Classic, arriverà nelle concessionarie dal prossimo novembre nei tre livelli Ideal, Perfect ed Exclusive Style, ad un prezzo - come ha confermato Jean-Philippe Imparato, direttore generale di Citroën Italia - che partirà da 12mila euro. Questa nuova vettura conserva il design arrotondato e protettivo tipico della C3, ma reinterpretato per aggiungere dinamismo ed eleganza, con linee che aggiungono incisività, fluidità e aerodinamicità. Sarà la prima auto a utilizzare il nuovo «doppio chevron» della marca. A caratterizzare il modello è anche - in alcune versioni - un ampio parabrezza (denominato Zenith) che si estende fino a metà tetto. L'innovarita Ds3, invece, occuperà il posto della C2 indirizzandosi a un pubblico più giovane e dinamico.

Commenti

Grazie per il tuo commento