Il Trofeo Cameroni apre la stagione del baseball italiano

Domani sera a Lodi la prima sfida del quadrangolare che apre la stagione del baseball italiano ricordando il grande tecnico. Di fronte il Milano United e i tedeschi del Neuenburg. Venerdì l'altra semifinale (Novara-Juve) e sabato le finali a Novara

Puntuale con la primavera arriva anche la stagione del baseball. In attesa del via del massimo campionato italiano (nel weekend di Pasqua), va in scena un quadrangolare di apertura della stagione che onora la memoria di uno dei più grandi interpreti di questo sport in Italia, Gigi Cameroni, ex grande del Milano, ex ct della nazionale. La quarta edizione del trofeo dedicato a Cameroni è un quadrangolare che vedrà al via il Milano United, società organizzatrice, la Juventus, il Novara e la formazione tedesca del Neuenburg Atomics. La partita di apertura è in programma domani a Lodi (ore 20), venerdì a Novara si giocherà la seconda semifinale (tra i padroni di casa e la Juve) e sabato le due finali si giocheranno nel rinnovato stadio Provini di Novara, un piccolo gioiellino che ha ospitato nel settembre scorso anche alcune partite del mondiale italiano.
Purtroppo, dunque, il torneo Cameroni anche quest'anno non potrà essere disputato nello stadio che vide protagonista in campo il grande ricevitore e allenatore, quello stadio Kennedy di Milano ancora inutilizzabile per le condizioni in cui è ridotto da anni. L'impianto di illuminazione inutilizzabile, rende infatti Milano ancora off limits per il grande baseball. Persa l'occasione dei mondiali dello scorso anno, si spera che qualcosa si possa fare in prospettiva delle prossime partite che la nazionale giocherà in Italia e che la federbaseball vorrebbe portare proprio al Kennedy.
Nel frattempo il trofeo Cameroni sarà l'occasione per vedere all'opera tre delle formazioni che saranno protagoniste del campionato di serie A federale che scatterà l'11 aprile. Mentre i tedeschi rappresentano una delle nazioni emergenti del panorama europeo, che nel prossimo luglio ospiterà i campionati europei. Tra l'altro nel Neuenburg gioca anche un italiano, Andrea Girasole, un lanciatore che lo scorso anno giocava proprio a Milano.
Tra una settimana, invece, partirà la nuova Ibl, il campionato a franchigie lanciato dalla federbaseball che vedrà al via otto formazioni in prima divisione e otto in seconda, collegate tra loro con la possibilità di far salire e scendere i giocatori da una categoria all'altra anche durante la stagione. Una novità rivoluzionaria, mutuata dallo sport americano, che in Italia potrebbe fare presto scuola.

Commenti