«Tutto dipende dai tempi del Comune»

L’amministratore delegato di Grandi Stazioni Fabio Battaggia ha una linea pragmatica: «L’idea dei magazzini raccordati all’assessore Masseroli è piaciuta molto, ed è stata inserita nel Piano di governo del territorio. Se approvano il Piano due mesi dopo siamo in condizione di partire. Noi siamo pronti, ma senza regole certe e strumenti urbanistici non possiamo far niente. Restano solo idee». La società ha dimostrato alla Stazione Centrale di saperci fare. Pur con qualche intoppo, e con qualche aggiustamento, la Centrale ha sostanzialmente cambiato volto. Ora vuol provarci anche con le vie Sammartini e Ferrante Aporti, che attualmente sono due «buchi neri» della città, insieme ai sottopassi che presentano problemi enormi; per esempio ingenti infiltrazioni d’acqua, vere e proprie cascate nelle gallerie all’altezza delle vie Parravicini, Zuccoli e Spoleto, mentre quello di viale Brianza-Lunigiana è in via di sistemazione.
Per l’«operazione magazzini raccordati» Grandi Stazioni pensa a una commissione mista con il Comune. In sei mesi potrebbe valutare le diverse opzioni con un concorso di idee. «Noi - spiega Battaggia - non partiamo con un’idea prestabilita sul tipo di offerta da mettere sul mercato. Ci dirà anche il Comune quali sono le soluzioni che preferisce, e poi farà la sua parte, impegnandosi a rilasciare le autorizzazioni di competenza. Lanceremo il progetto insieme. Noi possiamo portarlo avanti, soli o con un privato. C’è la possibilità di concludere tutto per il 2015. Ma per partire è necessario avere il Pgt, per questo auspichiamo la sua approvazione». Battaggia è chiaro: «Questa operazione è una sfida. Si può fare o no. Ma non si può fare a pezzi. Noi oggi un magazzino lo possiamo affittare a 130-150 euro al metro quadrato all’anno. Ce li hanno chiesti. Ma preferiamo rinunciare per avere un rendimento migliore. Qui non si tratta di un’imbiancata o dell’affitto pezzo per pezzo. Per noi questa è una scommessa. Se si vince vinciamo tutti, noi e la città».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti