TV

"Basta, rompi i co***". Bordata di Celentano a Floris: cosa è successo

Il cantautore sbotta per i continui applausi durante la trasmissione: "Ogni tre secondi, sono finti, insignificanti e tristi. Sbarazzatene o presto il tuo DiMartedì crollerà"

"Basta, rompi i coglioni". La bordata di Celentano a Floris

Ascolta ora: ""Basta, rompi i coglioni". La bordata di Celentano a Floris"

"Basta, rompi i coglioni". La bordata di Celentano a Floris

00:00 / 00:00
100 %

Entra a gamba tesa senza mandarle a dire: Adriano Celentano sgancia una bordata nei confronti di Giovanni Floris. Una stoccata al veleno su uno degli aspetti che caratterizza la trasmissione DiMartedì: i frequenti applausi da parte del pubblico presente in studio. Un elemento che evidentemente è fonte di fastidio per il cantautore italiano che - intervenuto sulla sua celebre pagina L'inesistente - ha rivolto un messaggio chiarissimo all'indirizzo del conduttore, invitandolo a porre fine ai continui applausi che si susseguono puntualmente durante o al termine dell'intervento di un ospite.

In effetti in molti si interrogano spesso su quanto siano spontanei alcuni segni di approvazione del pubblico: a volte l'applauso è corale e traspare il calore; in altre circostanze si percepisce invece una reazione più fredda e non proprio entusiasta. Celentano - sulle note di Tre passi avanti, il brano del 1968 dedicato al fenomeno beat - ha esordito con parole di apprezzamento verso il programma e il conduttore: "Caro Beat, mi piaci tanto… No, volevo dire: caro Floris, la tua trasmissione 'DiMartedì' mi piace tanto! Sei forte!".

Peccato che alla sua famosa esclamazione sia seguita una considerazione al veleno: "Però se ti ostini a rompere i coglioni con quegli applausi finti ogni tre secondi...". A quel punto Il Molleggiato ha rivolto una sorta di profezia nei confronti di Floris, sollecitandolo a prendere in considerazione il suo consiglio per scongiurare uno scenario negativo per la trasmissione che conduce: "O ti sbarazzi di quegli insignificanti e tristi applausi o presto il tuo 'DiMartedì' crollerà".

Nelle scorse ore in Rete si era aperto una sorta di giallo su Celentano: c'è chi aveva diffuso sui social la voce di una possibile partecipazione dell'artista proprio nel programma condotto da Giovanni Floris. Tuttavia, almeno per il momento, non è arrivata alcuna conferma ufficiale e dunque si resta in attesa di capire se davvero sarà possibile rivedere il cantautore (che da molto tempo manca in televisione, senza dimenticare l'esperienza della serie animata Adrian su Canale 5) o se siamo di fronte a una suggestione che non verrà calata nella realtà.

A tal proposito solo pochi mesi fa, precisamente a dicembre, Celentano a Domenica In aveva pronunciato parole chiare: intervenuto a sorpresa in collegamento per salutare Vincenzo Mollica, aveva fatto sapere di aver finito di preparare un nuovo programma. "Tutto è pronto ormai, mancano solo pochi giorni", aveva dichiarato. Anche se non era chiaro (e forse non lo è pure oggi) su quale rete possa andare in onda, sulla Rai o su La7 come principali ipotesi: "Devo decidere. Comunque quello che conta è che le puntate sono davvero forti.

Poi, anche se nessuno le vede, l'importante è che ci siano. Un giorno la gente le vedrà senza il bisogno di un televisore". Che la bordata a DiMartedì e a Floris sia il preludio di un ritorno sugli schermi tv?

Commenti