Weekend di sport all'Idroscalo con i campionati di canoa kayak

Sabato e domenica circa 1.200 campioni provenienti da tutta Italia si sfideranno sulle acqua del «mare di Milano». In gara i migliori atleti tra i 15 e i 35 anni. La Provincia ospita la la manifestazione. Podestà: «Così ridiamo all'area il lustro di un tempo»

Weekend all'insegna dello sport all'Idroscalo. Tornano sabato e domenica, nelle acque dell'Idroscalo, tornano i «Campionati d'Italia canoa kayak in acqua piatta 2009». Protagonisti circa 1200 campioni provenienti da tutta la penisola, si scontreranno nelle categorie senior, junior ed atleti disabili. La Provincia di Milano ospita la manifestazione nazionale di maggior prestigio per questa disciplina, i migliori atleti italiani tra i 15 e 35 anni si sfideranno in emozionanti competizioni che faranno di Milano protagonista assoluta di questa spettacolare disciplina sportiva.
«Ridiamo all'Idroscalo il lustro di un tempo - afferma il presidente della Provincia, Guido Podestà -. Il mare di Milano deve trasformarsi in un luogo sicuro dove poter trascorrere piacevolmente il proprio tempo libero, offrendo alle famiglie e ai giovani la possibilità di alternare momenti sportivi a relax, anche con il supporto di qualche comfort, come la connessione ad internet gratuita grazie alla copertura wi-fi».
Tante sono state le gare sportive che si sono tenute negli anni all'Idroscalo, il vero salto di qualità nel 1999, quando si sono disputati i Campionati del Mondo, seguiti nel 2001 dai Campionati d'Europa, ripetuti anche nel 2008 in funzione delle selezioni per la partecipazione alle Olimpiadi di Pechino da parte delle Federazioni Europee.
I progetti per il futuro «sono ancora più ambiziosi», anticipa l'assessore allo Sport della Provincia, Cristina Stancari, e prevedono «lo svolgimento del Campionato del Mondo di canoa polo dal primo al 5 settembre 2010. Organizzando manifestazioni come i Campionati italiani di canoa kayak, Milano consolida così il suo ruolo di capitale europea dello sport e tutto il territorio si qualifica come importante centro attivo e dinamico in ambito sportivo.
Gli spettatori potranno seguire le gare anche attraverso il tabellone elettronico: uno schermo di cinque metri per quattro posto a cinque metri d'altezza che è collocato nelle vicinanze della Torre, su cui verranno proiettate in tempo reale le immagini delle gare.

Commenti