Abbigliamento La più economica Kuala Lumpur A Milano guardaroba femminile da 430 euro

Agli uomini in rovina a causa delle spese d’abbigliamento di mogli, fidanzate e figlie il consiglio è di obbligarle ad acquistare i loro vestiti a Kuala Lumpur o Manila, capitali rispettivamente di Malesia e Filippine. Scherzi a parte, non ci sono città al mondo dove un guardaroba femminile completo «da grande magazzino» (abito due pezzi, giacca, gonna, collant e un paio di scarpe alla moda) costi così poco, in media 120 dollari. Per l’uomo il prezzo sale a 200-210 dollari, ma siamo sempre ai minimi mondiali. Ma se ci sposta di poco, a Tokyo, sono dolori: i prezzi sono sette volte superiori! A Milano lo «scontrino» è di 610 dollari (430 euro) per la donna e di 650 (456 euro) per l’uomo. Curiosità: secondo lo studio di Ubs, le uniche città dove il guardaroba maschile costa meno di quello femminile sono Seul e Il Cairo. Va detto che nordamericani ed europei dell’Ovest sono quelli che spendono di più per il vestiario e ovviamente questo si riflette sulle etichette dei prezzi nei diversi continenti. Quelli complessivamente più «a buon mercato» sono Africa e Sudamerica. In Europa, per risparmiare sul vestiario, le donne stiano lontane da Zurigo, Ginevra e Vienna, gli uomini da Oslo e Vienna.

Commenti