Afghanistan, bus salta in aria: 30 civili morti

Il mezzo era in viaggio tra Herat e Kandahar, quando è passato sopra ad una mina nascosta sul terreno che è esplosa. Sale a 30 il bilancio dei morti, inclusi donne e bambini. Sono più di 1.500 le vittime civili dall’inizio dell’anno

Afghanistan, bus salta in aria: 30 civili morti

Kandahar- Una nuova strage di civili. Si allunga la striscia di sangue in Afghanistan. Una mina è esplosa al passaggio di un autobus causando la morte di trenta civili nella provincia meridionale afghana di Kandahar.

L'ultima corsa Un pulmino con a bordo numerosi passeggeri alla periferia di Kandahar, roccaforte talebana nel sud del martoriato Paese: hanno perso la vita  30 persone, tra cui donne e bambinie. Teatro della tragedia una strada di grande percorrenza dove il giorno prima un’identica esplosione aveva causato la morte di tre persone. La corriera, in viaggio tra Herat e Kandahar, attraversava il distretto di Maywand.

I soccorsi Soldati afghani e internazionali hanno trasportato i feriti negli ospedali da campo militari. Nella loro guerriglia alle truppe straniere, i talebani hanno disseminato di mine anti-uomo il territorio afghano, ma spesso a farne le spese sono proprio i civili.

Le vittime civili Secondo dati fornite dalle Nazioni Unite la scorsa settimana, sono già più di 1.500 le vittime civili della guerra dall’inizio dell’anno.

Commenti

Grazie per il tuo commento