Arriva in Italia il «personal beauty expert»: offre consigli per interventi estetici

Una nuova figura professionale nel mondo dell'immagine, per aiutare donne e anche uomini a fare le giuste scelte per migliorare il proprio fisico senza compiere errori e seguire la moda del momento

Dopo il «personal shopper», che offre consigli sugli acquisti più oculati e il «cool hunter», che va a caccia di nuove tendenze per trasferirle dalla strada alla passerella, ecco che arriva anche in Italia una nuova figura professionale: il «personal beauty expert».
Nel mondo dell'immagine e della moda, dove donne e uomini sono bersagliati da centinaia di stimoli su come migliorare il loro aspetto o addirittura trasformare il loro corpo, si ritiene che ci sia bisogno di qualcuno che aiuti ad orientarsi nel mondo della medicina estestica e della chirurgia plastica.
Anche questa figura viene dal mondo anglosassone, sempre più avanzato del nostro in questi campi, ma bisogna considerare che ogni anno in Italia sono 180mila le persone che ricorrono alla chirurgia plastica. E in particolare, solo l'intervento al seno viene richiesto da 25mila donne.
Ma l'offerta di questo tipo di opportunità è oggi immensa e nasconde anche insidie cui è difficile sfuggire. Di qui nasce l'dea di offrire una guida esperta a chi vuole agire sulla sua bellezza.
Dicono che il «personal beauty expert» sia il confidente ideale, cui raccontare i propri complessi e problemi, i sogni e le aspirazioni. O anche l'amico della bellezza, che si confronta con la cliente o il cliente per capire insieme se è il caso di sottoporsi ad un intervento estetico. E questo, senza cadere nella trappola della moda del momento, che potrebbe indurre a passi di cui pentirsi domani.
Per evitare insomma orribili labbra a canotto, seni sproporzionati, zigomi troppo gonfi e altri errori del genere, meglio farsi consigliare dalla persona giusta.
Lui, il «personal beauty shopper», sa indicare tra le varie offerte la migliore per un certo tipo di persona ed è capace di avviare un dialogo per superare perplessità e barriere psicologiche.
Sa, insomma, capire che cosa vuole e che cosa può far bene ad un soggetto insoddisfatto, meglio di quanto potrebbe fare lui stesso.
L'incontro con questo tipo di esperto è il primo gradino che anticipa quello con il chirurgo.
L'imperativo è rispettare la sensibilità e la natura della persona, senza lasciare che diventi schiava della tendenza più in voga.
In Italia la figura del «personal beauty expert» comincia a diffondersi e non solo per accompagnare la donna nelle sue scelte di trattamenti estetici, perchè sempre di più anche gli uomini hanno di queste esigenze.
A lanciare il nuovo servizio è l'Istituto Medico Quadronno di Milano (www.quadronno.it). Questo professionista dell'immagine si occupa di spiegare i vantaggi di uno specifico trattamento, dalle soluzioni relative agli inestetismi del seno o delle gambe o dell'addome alle innovative e rivoluzionarie tecniche di ringiovanimento del volto, senza dimenticare le nuove soluzioni contro la calvizie, guidando la persona nella scelta migliore.
«Ci sono tanti tipi di servizi e prodotti ma non sono adatti per tutti -spiega Mariella Vodola, "personal beauty expert" dell'Istituto milanese-. Il mio compito è aiutare la persona a capire se è il caso di sottoporsi a un determinato intervento, qual è l'offerta proposta dalla struttura, valutare insieme se è davvero quello specifico servizio che è adatto alla persona, entrando in sintonia con l'utente anche dal punto di vista psicologico. Chiaramente poi, una volta deciso quale intervento estetico preferire, c'è l'incontro con lo specialista, per le spiegazioni mediche».
Sembra strano ma Mariella Vodola è una dottoressa in legge e consulente legale, anche se ha sempre frequentato il mondo della medicina estetica, partecipando anche come consulente estetico e legale a diverse trasmissioni televisive.
«Anche in Italia - dice- ho notato negli anni l'esigenza di un confidente della bellezza, per superare le diffidenze verso un intervento chirurgico e per capire insieme le motivazioni di certe scelte, che non possono esser dettate solo dalla moda del momento».
La Vodola ha quindi il compito di scoprire perplessità e insicurezze che spesso inibiscono i pazienti nei confronti di un cambiamento estetico e fisico. L'obiettivo è creare una sorta di interazione tra esperto ed utente, che permette di entrare in simbiosi con la natura e le aspettative personali ed individuali.
«E' importante - spiega lei- confrontarsi anche sui benefici psicologici e fisici del post-intervento. Oggi la chirurgia estetica e plastica permette soluzioni impensabili fino a qualche anno fa, offrendo possibilità incredibili ma ogni scelta va fatta con attenzione e "un angelo amico", che conosce il settore, è quanto mai importante, per il consiglio più giusto».
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.