Basiliche Ripresi dalle telecamere, 2 pusher fermati dai ghisa

Due italiani pluripregiudicati sono stati arrestati per spaccio al Parco delle Basiliche. I vigili urbani hanno sorpreso i due spacciatori mentre vendevano una dose di hashish a un altro italiano. Dagli accertamenti si è poi scoperto che gli arrestati avevano precedenti per spaccio e rapina. L’intervento è scattato su segnalazione degli operatori del settore Sicurezza, che monitorano il sistema di videosorveglianza della «control room» di via Silvio Pellico.
«Si tratta del ventesimo arresto per spaccio e uso di sostanze stupefacenti in quasi due mesi operato dalla Polizia Locale nell’area tra il Parco delle Basiliche, le Colonne di San Lorenzo e via Vetere» spiega il vice sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato. Solo due giorni fa un altro spacciatore era stato fermato dai vigili in via Vetere.
«A testimonianza che non molliamo la presa - aggiunge De Corato -. I vigili stanno lavorando intensamente per contrastare tutte le violazioni: spaccio e uso di sostanze stupefacenti, ma anche bivacchi nel parco con abuso d’alcol anche da parte di minori, litigi e risse, danneggiamenti e imbrattamenti, cani tenuti senza guinzaglio. E grazie al sistema di videosorveglianza della “control room” della Polizia Locale sappiamo costantemente quello che accade. Così chi crede che quella zona possa impunemente essere oltraggiata si sbaglia di grosso. Che siano italiani o stranieri - conclude De Corato - gli spacciatori a Milano sono sempre recidivi, come i due italiani arrestati. Ecco perché è necessario dire basta a sconti di pena, bonus, e patteggiamenti se vogliamo contenere il fenomeno. L’Amministrazione, per disincentivare l’uso specialmente tra i giovani, nei primi 8 mesi dell’anno ha inflitto ben 526 multe da 450 euro, in base all’ordinanza vigente che punisce acquisto e consumo di droga».