Brescia Libero pirata che ha travolto medico

Il pirata che domenica mattina ha ucciso investendolo con l’auto Angelo Cavagnini, 66 anni, primario di Ginecologia alla Poliambulanza di Brescia che pedalava tra Isorella e Ghedi, è tornato in libertà. Lo ha deciso ieri il giudice Ciro Iacomino al termine dell’udienza di convalida, durante la quale Nicola Soldi, operaio 32enne di Calvisano (Brescia) si è avvalso della facoltà di non rispondere. Soldi era stato fermato nella tarda serata di domenica mentre dormiva nella casa dove vive coi genitori perché individuato quale il presunto pirata della strada che, dopo aver travolto il medico in bici, si era dileguato. I carabinieri si erano messi sulle sue tracce grazie a una segnalazione dell’auto incriminata, una Clio nera, trovata parcheggiata proprio sotto casa sua con il fanale anteriore destro rotto e parte della carrozzeria danneggiata. Secondo il difensore, Germana Giacobbe, il giudice non avrebbe ravvisato per il suo assistito, in stato di shock e senza precedenti alle spalle, alcuna esigenza cautelare.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti