Politica

C'è un nuovo indagato per l'omicidio Fragalà: spunta la pista mafiosa

E' un palermitano di 32 anni che, secondo gli inquirenti, sarebbe legato alla cosca mafiosa di Porta Nuova. La procura gli ha sequestrato un casco da motociclista, un giubbotto e un paio di pantaloni: saranno analizzati dal Ris

C'è un nuovo indagato 
per l'omicidio Fragalà: 
spunta la pista mafiosa

Palermo - C’è un nuovo indagato per l’omicidio dell’avvocato penalista ed ex parlamentare di An Enzo Fragalà. Si tratta di un pregiudicato considerato vicino ad ambienti mafiosi. La procura gli ha sequestrato un casco da motociclista, un giubbotto e paio di pantaloni che saranno sottoposti a esami del Ris dei carabinieri per verificare la presenza di eventuali tracce biologiche di Fragalà, che venne colpito brutalmente a bastonate il 23 febbraio scorso all’uscita dal suo studio legale nei pressi del palazzo di giustizia e morì tre giorni in ospedale dopo senza aver mai ripreso conoscenza.

Scagionato il primo indagato Le analisi del Ris ieri avevano scagionato l’altra persona indagata, un ex cliente di Fragalà che recentemente si era recato in studio per lamentarsi dell’assistenza ricevuta. Il nuovo indagato non è mai stato difeso da Fragalà. L’ipotesi sarebbe dunque che si tratti di un sicario che avrebbe agito su commissione di un mandante ancora ignoto.

Commenti