Serie B, ecco i primi verdetti: Parma ad un passo dalla A, il Lecco torna in C

La sfida fra ducali e lombardi sancisce i primi verdetti, con la squadra di Malgrati che torna in Serie C, mentre Pecchia nella prossima giornata può festeggiare la promozione. Il Venezia riapre il discorso per il secondo posto rimontando la Cremonese, complice anche il pari fra Samp e Como. Crisi nera per Palermo e Bari

Serie B, ecco i primi verdetti: Parma ad un passo dalla A, il Lecco torna in C
00:00 00:00

Sono i due anticipi del venerdì sera ad aprire il 35º turno di Serie B. Nella sfida al vertice fra Venezia e Cremonese sono i padroni di casa a spuntarla con una rimonta dopo l’iniziale vantaggio di Vazquez al 24’, prima Gytkjaer al 48’ e poi Bjarkason al 76’, regalano tre punti pesantissimi ai lagunari che ora credono nel secondo posto con 67 lunghezze, i lombardi invece dicono addio alle speranze di promozione diretta e sentono il fiato sul collo del Catanzaro restando fermi a 60 punti. I calabresi pareggiano 2-2 a Pisa in una sfida bellissima. I giallorossi la sbloccano con Pontisso al 2’ e raddoppiano con Ambrosino al 63’ ma Moreo al 74’ e Marin all’81’ con deviazione fissano il pari finale. Con questo punto il Catanzaro accorcia sulla Cremonese con 57 punti e centra con matematica certezza l’obiettivo playoff, per i toscani invece la zona promozione resta a soli X punti.

venezia cremonese

La capolista Parma inaugura il sabato con tre punti che profumano di Serie A, il 4-0 rifilato al Lecco, infatti, porta gli emiliani ad un passo dalla massima serie. Sugli scudi Bernabé, autore di una doppietta (15’ e 31’), mentre le altre due reti portano le firme di Mihaila (22’) e Camara (88’). Con questi tre punti Pecchia sale a quota 73 e, in caso di vittoria nel prossimo turno e non vittoria del Venezia, sarà promozione. Per il Lecco, invece, arriva la matematica retrocessione in Serie C dopo un solo anno di B, in un match che è sembrato la cronaca di un crollo annunciato. In zona salvezza, invece, punti pesantissimi per l’Ascoli che si impone 1-0 sulla Ternana grazie alla rete di Botterghin al 90’. Carrera esce per la prima volta dalla zona playout e sale a quota 37, raggiungendo proprio gli umbri. Torna alla vittoria il Modena che si impone 1-0 sul Sudtirol grazie a Zaro che al 67’ buca Poluzzi e fa esultare l’ex di turno Bisoli. Gli emiliani agguantano proprio gli altoatesini a quota 43 e ora sperano nei playoff. Termina a reti inviolate invece la sfida fra Brescia e Spezia, in una sfida nella quale è la ripresa ad essere decisamente più divertente: Bisoli prima e Kouda poi, infatti, centrano una traversa a testa e rischiano di portare a casa il bottino pieno. Un punto a testa che, però, non serve a nessuna delle due, con i lombardi che restano in zona playoff con 47 punti, mentre i liguri ne hanno dieci in meno e restano fermi in zona calda.

ternana ascoli

Il Como impatta 1-1 a “Marassi” contro la Sampdoria e stacca al secondo posto il Venezia. La gara si infiamma nella ripresa, con i padroni di casa che passano con Borini al 66’ ma vengono ripresi da Cutrone all’82’. Un punto a testa che fa salire i lombardi a quota 68, mentre i liguri arrivano a 46, riuscendo a mantenere l’ultimo piazzamento playoff. Cade per la prima volta nell’era Mignani il Palermo che si fa rimontare dalla Reggiana. 2-1 il finale al “Barbera” con la gara che viene sbloccata da Brunori al 35’ ma nella ripresa Portanova al 52’ e Rozzio al 66’ la ribaltano e fanno un regalo a Nesta che vale la salvezza. Gli emiliani, infatti, con questi tre punti salgono a quota 43, mentre i padroni di casa restano fermi a 52, al sesto posto che vale comunque i playoff.

modena sudtirol

Il Cosenza vince la sfida salvezza contro il Bari – che chiude in dieci per il rosso a Bellomo all’83’ – e ipoteca la salvezza, facendo sprofondare i pugliesi. Finisce 4-1 per i calabresi grazie alle reti di Mazzocchi al 5’, Tutino al 17’, Calò al 79' e Forte all’88’, mentre per gli ospiti ad accorciare era stato Nastri al 44’. Seconda vittoria consecutiva per i padroni di casa che salgono a quota 42 e mettono un macigno sulla salvezza, mentre i pugliesi restano fermi a quota 36 e, finisse oggi il campionato, sarebbero retrocessi in C. Termina 1-1, invece, la sfida fra Cittadella e FeralpiSalò, con Pietrelli che al 94’ risponde all’iniziale vantaggio di Carissoni al 21. I padroni di casa restano a ridosso della zona playoff con 45 punti, per i lombardi, invece, i punti diventano 32, con la salvezza che dista cinque lunghezze a quando mancano tre gare al termine del campionato.

palermo reggiana

Risultati 35ª giornata

Pisa-Catanzaro 2-2
Venezia-Cremonese 2-1
Brescia-Spezia 0-0
Modena-Sudtirol 1-0
Parma-Lecco 4-0
Ternana-Ascoli 0-1
Cittadella-FeralpiSalò 1-1
Cosenza-Bari 4-1
Palermo-Reggiana 1-2
Sampdoria-Como 1-1

Classifica

Parma 73 punti
Como 68
Venezia 67
Cremonese 60
Catanzaro 57
Palermo 52
Brescia 47
Sampdoria 46 (-2 punti di penalizzazione)
Pisa 45
Cittadella 45
Sudtirol 43
Modena 43
Reggiana 43
Cosenza 42
Ascoli 37
Ternana 37
Spezia 37
Bari

36
Ascoli 33
FeralpiSalò 32
Lecco 26

Prossimo turno

Cremonese-Pisa
Ascoli-Cosenza
Catanzaro-Venezia
Como-Cittadella
Spezia-Palermo
Sudtirol-Ternana
Bari-Parma
FeralpiSalò-Brescia
Lecco-Sampdoria
Reggiana-Modena

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica