Alla Camera Silvio si sfoga coi suoi: le inchieste? I pm mi perseguitano

Fermandosi a parlare con alcun parlamentari nel corso del voto di fiducia alla Camera, il Cav avrebbe sottolineato che da parte di certi pm c’è solo voglia di stare sotto i riflettori e vedere il proprio nome alla ribalta. L’uso politico della giustizia, avrebbe sottolineato, è un problema

Alla Camera Silvio si sfoga coi suoi: 
le inchieste? I pm mi perseguitano

Roma - Mi sento come un perseguitato perchè è chiaro che c’è una certa magistratura che usa politicamente la giustizia. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, fermandosi a parlare con alcun parlamentari nel corso del voto di fiducia alla Camera, avrebbe sottolineato che da parte di certi pm c’è solo voglia di stare sotto i riflettori e vedere il proprio nome alla ribalta. L’uso politico della giustizia, avrebbe sottolineato il Cavaliere, è un problema, anche l’opposizione deve rendersene conto perchè oggi colpiscono me ma domani potrebbe toccare a uno di loro.

Il caso Tarantini Ma quale estorsione, io ho fatto solo della beneficenza, avrebbe ripetuto più volte, il premier. Io, avrebbe poi aggiunto, ho fatto solo della beneficenza, così come ne faccio ogni giorno verso famiglie in difficoltà, bambini ed ospedali ma che per senso di pudore non rivelo mai. Non capisco, avrebbe poi proseguito il premier, come si faccia a parlare di estorsione quando lo stesso imputato parla di beneficenza. 

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento