Caos negli uffici postali: ora la Procura di Roma dispone un'inchiesta

Un fascicolo, senza ipotesi di reato e indagati, in relazione ai disservizi registrati in questi giorni presso le Poste e dovuto al cambiamento del software. Romani: "Tutto sotto controllo"

Caos negli uffici postali: 
ora la Procura di Roma 
dispone un'inchiesta

Roma - La procura della Capitale ha aperto un fascicolo, senza ipotesi di reato e indagati, in relazione ai disservizi registrati in questi giorni presso le Poste e dovuto al cambiamento del software. L’iniziativa, affidata al procuratore aggiunto Nello Rossi del pool reati informatici, punta a chiarire se in questa vicenda ci siano profili di tipo penale. Il fascicolo è composto per il momento da articoli di stampa.

Romani: "Tutto sotto controllo" La situazione alle Poste sta tornando alla piena normalità. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, nel corso del Question time alla Camera, specificando che «stamattina ci sono state 6 milioni di transazioni e a fine giornata ne sono previste circa 8 milioni. La situazione è tornata alla regolarità, anzi meglio di prima quando le transazioni medie giornaliere erano in media 6,5 milioni». Il ministro ha quindi confermato che il ministero «ha predisposto l’avvio di una attività straordinaria di verifica ispettiva sui disservizi». 

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti