Dopo il clone dei bimbi cantanti ecco lo show che copia Ballando

Poca fantasia per la tv italiana: Canale 5 prepara per l'autunno un programma danzante analogo a quello di Raiuno che sarà condotto dalla Panicucci

Dopo il clone dei bimbi cantanti 
ecco lo show che copia Ballando

A scuola chi è scoperto a copiare viene bocciato. In Tv chi copia viene promosso e guadagna pure milioni a palate. Succede che dalle parti di Cologno hanno capito che certe ideuzze che nascono in casa Rai (ma tante volte succede pure l’inverso) sono così buone che le si può riproporre anche a Mediaset. E, nonostante siano simili, il pubblico non si stanca. Il che significa grandi numeri di share, forti investimenti pubblicitari e soldi che entrano nelle casse di Publitalia. Perché, Canale 5, dopo aver trasmesso lo show dei bambini dalle ugole d’oro, Io canto, clone di quello di Raiuno Ti lascio una canzone (che stasera chiude la sesta edizione con una superpuntatona), nella prossima stagione raddoppierà il giochetto. Infatti, nei palinsesti che i vertici del Biscione stanno mettendo a punto per l’autunno compare un programma intitolato provvisoriamente Io ballo. Insomma una trasmissione che somiglia a Ballando con le stelle, lo show con i vip danzerini condotto da Milly Carlucci. Il programma di Canale 5 (se le indiscrezioni verranno confermate) sarà condotto da Federica Panicucci, la bionda presentatrice che ha dato buona prova di sé quest’anno a Mattino Cinque. Da Cologno, magari, si replicherà: «Non è una copia, anzi è un format originale» e pure già in parte di proprietà dell’azienda visto che è fornito da Endemol Spagna e va in onda su Telecinco (la versione italiana sarà realizzata internamente a Mediaset). Inoltre, il format spagnolo è diverso dallo show della Carlucci: non sono previste le coppie maestro-allievo vip, ma una gara tra ballerini professionisti. In ogni caso, anche in caso di polemiche, a Cologno monzese conta la logica imprenditoriale. E poi di programmi basati sul canto e ballo è costellata la storia della Tv: chi può dire di detenere la primogenitura?

Così nella prossima stagione tv (da settembre a giugno) si assisterà a un singolare effetto criss cross. In autunno Raiuno manderà in onda (probabilmente al venerdì e in abbinamento alla Lotteria Italia) Ti lascio una canzone, che così renderà la pariglia agli avversari (quest’anno i tempi erano inversi) perché il clone Io canto (condotto da Gerry Scotti) è previsto su Canale 5 per la primavera. Invertendo aziende e tempi, l’ammiraglia Mediaset avrà il suo show sul ballo in autunno, mentre in primavera sul primo canale dovrebbe tornare Ballando con le stelle. Progetto - questo - non certo perché l’azienda sta pensando di farlo riposare una stagione (chissà se manterrà fede a questa idea quando Canale 5 manderà in onda i suoi danzatori).
Nelle strane coincidenze del mondo televisivo, a realizzare lo show Mediaset sul ballo sarà Roberto Cenci, già regista e autore di Io canto, nonché ideatore di Ti lascio una canzone: insomma, passando dalla Tv di Stato al Biscione, ha copiato se stesso. Ora lavora a un altro clone e, se andrà bene come con i bambini canterini, avrà un successo tale che i vertici di Cologno gli stenderanno i tappeti rossi.
Insomma, si sta preparando un’altra sfida interessante per l’autunno. Raiuno, sostituirà Canzonissima (cassata perché troppo costosa e senza big della canzone disposti a partecipare), con la versione prime time dei Soliti ignoti, condotta da Fabrizio Frizzi: il giochino andrà in onda per tutta la settimana dopo il TgUno al posto di Affari tuoi e avrà una versione lunga appunto al sabato. Praticamente un disinvestimento sulla serata di fine settimana, tanto è data per persa visto che C’è posta per te di Maria De Filippi ha sempre la meglio. Al martedì ci saranno I migliori anni e per il resto dei giorni fiction e calcio. Canale 5 punterà come sempre su Grande Fratello, e poi Paperissima, Cesaroni, fiction e Il senso della vita alla domenica in prime time, come desidera da tempo Paolo Bonolis.

Commenti