A Concita bocciano il condirettore

A Concita bocciano il condirettore

Povera Concita De Gregorio (nella foto). Ultimamente il primo direttore donna de L’Unità le stava azzeccando quasi tutte. L’aumento delle copie vendute rispetto ai periodi in cui il giornale fondato da Antonio Gramsci era guidato da Furio Colombo e da Antonio Padellaro era stato celebrato da tutti. Ma poi è arrivata la delusione. Galvanizzata dai successi, De Gregorio (lei stessa qualche mese fa ha lanciato una crociata linguistica contro l’uso dell’articolo «la» davanti al cognome delle donne celebri) ha nominato un nuovo condirettore: Giovanni Maria Bellu. L’inviato di Repubblica però, come scrive Dagospia, ha incassato la bocciatura della redazione con 28 voti a favore e 33 contrari. Il direttore dovrà consolarsi in vacanza alle Eolie.

Commenti