Così Capa truccò l'immagine simbolo della guerra civile spagnola

Trovata la località che fa da sfondo al famoso scatto. È a cinquanta chilometri da dove correva davvero il fronte 

Così Capa truccò l'immagine simbolo della guerra civile spagnola

La famosa foto di Robert Capa "La morte di un miliziano" ha fatto discutere per anni gli esperti. Angolo di scatto, posa dell'uomo colpito e nitidezza dello scatto medesimo avevano fatto pensare ad un artificio. Ora questa tesi sembra definitivamente confermata.
La foto simbolo della Guerra Civile spagnola, per non dire della morte in guerra in generale, sarebbe stata scattata ben lontano dal fronte. Con buona pace dei molti storici che ci hanno lavorato sopra (qualcuno si è spinto sino al punto di dare un nome all'uomo morente: sarebbe stato un anarchico di nome Federico Borrel García). Ironia della sorte a rivelare il falso ha contribuito proprio una mostra di 40 foto, organizzata per celebrare il fotografo ungherese e la sua compagna Gerda Taro e tenutasi al Museo d'Arte della Catalunya. El Periódico de Cataluña ha infatti scoperto, confrontando tutte le immagini dei dettagli che consentono di localizzare il luogo in cui il miliziano appare cadere: la località si chiama Las Dehesillas. Secondo la tesi tradizionale, invece, la foto sarebbe stata scattata a Cerro Muriano, sul fronte di Córdoba, il 5 settembre del 1936.
Ebbene: fra Las Dehesillas e Muriano ci sono almeno 50 km. E a Las Dehesillas non si combatteva.
Certamente, dunque, la famosa foto non è altro che un fotomontaggio: l'immagine dell'uomo che cade è stata probabilmente sovrapposta ad un fondale che Capa giudicava più soddisfacente. Il miliziano è stato colto davvero nell'attimo della morte? Sta semplicemente scivolando durante un'esercitazione come credono alcuni esperti? È un modello in posa? Una risposta forse non l'avremo mai.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti