Cronaca internazionale

Messico al confine con Gaza: così Trump scherza sulle gaffe Biden

Il Tycoon ha postato un tweet con una cartina geografica modificata per sfottere il rivale alle prossime presidenziali

la cartina postata da Trump per deridere Biden
la cartina postata da Trump per deridere Biden

Ascolta ora: "Messico al confine con Gaza: così Trump scherza sulle gaffe Biden"

Messico al confine con Gaza: così Trump scherza sulle gaffe Biden

00:00 / 00:00
100 %

Stizzito per le insinuazioni circa il funzionamento della sua memoria, a causa delle numerose gaffe commesse negli scorsi giorni, Joe Biden ha convocato una conferenza stampa per difendersi dinanzi alle telecamere dei giornalisti: peccato che anche in questa circostanza il presidente abbia fatto l'ennesimo scivolone, riferendosi al leader egiziano Abdel Fattah El-Sisi come presidente del Messico.

Cogliendo la palla al balzo, Donald Trump ha affondato un colpo contro il suo rivale alle prossime presidenziali, postando uno screenshot di Biden accanto a una cartina geografica nella quale all'Egitto viene per l'appunto sostituito con il Messico. L'ex presidente degli Stati Uniti, tuttavia, aveva a sua volta fatto una gaffe simile quando lo scorso ottobre 2023, durante un discorso elettorale nel New Hampshire, confuse Ungheria e Turchia. "C'è un uomo, Viktor Orbán, qualcuno ha mai sentito parlare di lui?", aveva chiesto al suo pubblico il Tycoon. "Probabilmente è uno dei leader più forti del mondo. È il leader della Turchia", aveva dichiarato Trump.

L'ultimo scivolone di natura "geografica" l'ha tuttavia fatto Biden, che ha convocato nella serata di ieri i giornalisti per difendersi dalle accuse di smemoratezza senile e per portare un attacco contro il procuratore speciale Robert Hur, che lo aveva dipinto come "Uomo anziano e con scarsa memoria" in un'indagine sul trattamento di una serie di documenti riservati.

La gaffe è arrivata verso le fasi conclusive del suo intervento, nel momento in cui analizzava la situazione del conflitto tra Israele e la Palestina, proprio quando sembrava che finalmentre tutto fosse filato liscio. "Sono dell'idea, come sapete, che la condotta della risposta nella Striscia di Gaza sia stata esagerata", ha spiegato il leader dei democratici. "Inizialmente, il presidente del Messico Sisi non voleva aprire le porte per far entrare materiale umanitario. Ho parlato con lui, l'ho convinto ad aprire il cancello. Ho parlato con Bibi per aprire il cancello dalla parte israeliana".

Apriti cielo, Abdel Fattah El-Sisi diventa il presidente del Messico, solo l'ultima di una lunga serie di gaffe fatte da Biden nei giorni scorsi. Prima Emmanuel Macron confuso con l'ex presidente della Francia François Mitterrand, deceduto peraltro da 28 anni, poi Angela Merkel scambiata con Helmut Kohl, ex cancelliere tedesco morto nel 2017.

In pratica, proprio quello che i democratici avrebbero voluto evitare di sentire dopo le polemiche degli scorsi giorni innescate dai problemi di memoria del candidato che dovrebbe contendere a Trump la vittoria alle prossime presidenziali. Insomma, la strategia di attacco contro Hur, fortemente voluta dall'entourage dell'attuale presidente degli Stati Uniti, alla fine si è rivelata un boomerang.

Commenti