Cronaca internazionale

Orrore in campo: colpito da un fulmine, muore durante una partita di calcio

L'episodio si è verificato in Indonesia: "La pelle sembrava sciolta", raccontano i testimoni sotto choc

Orrore in campo: colpito da un fulmine, muore durante una partita di calcio

Ascolta ora: "Orrore in campo: colpito da un fulmine, muore durante una partita di calcio"

Orrore in campo: colpito da un fulmine, muore durante una partita di calcio

00:00 / 00:00
100 %

Orrore durante una partita di calcio in Indonesia, dove un giocatore è stato centrato in pieno da un fulmine mentre si trovava a centrocampo: per la vittima, un uomo di 35 anni, non c'è stato nulla da fare nonostante il tempestivo intervento dei soccorritori.

Stando a quanto riferito dalle autorità locali, i fatti si sono verificati nella giornata di ieri, domenica 11 febbraio. La vittima, Septian Raharja, era impegnato in una partita che si stava svolgendo nello stadio Siliwangi di Bandung, capoluogo della provincia indonesiana di Giava Occidentale, e vedeva impegnate la squadra di calcio locale e quella di Subang.

Il terribile episodio è avvenuto durante la prima frazione di gioco del match amichevole tra le due squadre, quando Septian Raharja si trovava da solo nella propria metà campo ed era leggermente defilato sulla destra nell'attesa che il proprio portiere rimettesse la palla in gioco dopo un rinvio da fondo campo.

Improvvisamente un bagliore ha illuminato il terreno di gioco e un fulmine si è abbattuto sul 35enne, che ha perso immediatamente i sensi crollando a terra: terrorizzati e ancora sotto choc, i compagni di squadra e gli avversari sono andati verso di lui per soccorrerlo, ma la scena che si è presentata dinanzi ai loro occhi li ha sconvolti. Septian Raharja, padre di due bambini, unico ad essere colpito dal fulmine, presentava delle gravissime ustioni al petto e alle gambe.

"Non si è più alzato è stato subito soccorso ma non si muoveva più", ha raccontato in lacrime uno dei presenti."Le sue scarpe erano bruciate e la sua divisa era ridotta a brandelli", ricorda con orrore uno dei suoi compagni di squadra. "La pelle sembrava sciolta. Sul petto mostrava evidenti lesioni provocate dalla scarica elettrica che lo aveva trapassato", aggiunge l'uomo. Alcuni testimoni oculari avrebbero riferito invece che un primo fulmine era già stato avvistato poco prima che quello letale per il 35enne si abbattesse sul terreno di gioco dello stadio Siliwangi di Bandung.

Purtroppo per l'uomo ogni tentativo di salvargli la vita da parte del personale medico del nosocomio si è rivelato vano: Septian Raharja è stato infatti dichiarato morto poche ore dopo il suo ricovero, una notizia confermata anche dal sito di news locale Prfm News. Non si tratta del primo episodio del genere in Indonesia: qualche mese fa, nel 2023, accadde lo stesso a un ragazzo impegnato nella Soeratin U-13 Cup. Il giovane andò in arresto cardiaco, ma fu più fortunato di Raharja, dato che i medici dell'ospedale Ibnu Sina di Bojonegoro riuscirono a rianimarlo e a salvargli la vita.

Commenti