Cronaca internazionale

Svezia, vittoria Lgbt: si può cambiare genere già a 16 anni

Stoccolma ha approvato una nuova legge che prevede l’abbassamento dell’età per la transizione di genere: ecco cosa prevede

Svezia, vittoria Lgbt: si può cambiare genere già a 16 anni

Ascolta ora: "Svezia, vittoria Lgbt: si può cambiare genere già a 16 anni"

Svezia, vittoria Lgbt: si può cambiare genere già a 16 anni

00:00 / 00:00
100 %

La Svezia cede alle pretese della comunità Lgbt. Il Parlamento di Stoccolma – il Riksdag – ha approvato una legge che prevede l’abbassamento dell’età per la transizione di genere da 18 a 16 anni e che rende più facile l’accesso alle operazioni chirurgiche per il cambio di sesso biologico. La proposta ha incassato il via libera con 234 voti a favore e 94 contrari, ma non sono mancate le polemiche, con tanto di scontri tra le diverse fazioni.

In Svezia sarà dunque possibile chiedere di cambiare sesso all’anagrafe già a 16 anni, previa autorizzazione di un tutore. La normativa attuale verrà sostituita da due norme: una che riguarda le procedure chirurgiche per il cambio di sesso, l’altra che riguarda la procedura di riassegnazione di genere nell’anagrafe. La più grossa novità riguarda il fatto che non sarà più necessaria la diagnosi di disforia di genere. Grande dibattito all’interno del centrodestra, che esprime il primo ministro Ulf Kristersson: l’apertura di moderati e liberali è stati stigmatizzata dai democratici cristiani, nettamente contrari al provvedimento.

"La grande maggioranza degli svedesi non noterà mai che la legge è cambiata, ma per un certo numero di persone transgender la nuova legge fa una differenza grande e importante", le parole di Johan Hultberg, deputato che rappresenta il partito moderato conservatore al potere. Soddisfazione nella galassia arcobaleno, queste le parole di Peter Sidlund Ponkala, presidente della Federazione svedese per i diritti lesbica, gay, bisessuale, transgender, queer e intersessuali (RFSL), all’AFP: “Oggi il processo di transizione in Svezia è molto lungo e possono essere necessari fino a sette anni per cambiare genere”.

Come evidenziato dal Guardian, le due nuove leggi entreranno in vigore dal primo luglio del 2025.

La Svezia segue dunque l’esempio di Norvegia, Danimarca, Finlandia e Spagna, in attesa dell’entrata in vigore del nuovo provvedimento tedesco, mirato a semplificare la procedura a chi vuole cambiare genere. Ricordiamo che la Svezia ha visto un impressionante aumento di casi di disforia di genere: per la precisione un rialzo del 1.500 per cento dal 2008, secondo i dati del Board of Health and Welfare.

Commenti