Cronaca locale

Roma invasa dai turisti incivili: colpita anche la Fontana di Trevi

Non c'è pace per la Capitale con il boom di turismo in questa stagione estiva: dopo il Colosseo, ecco la maleducazione che dilaga in altre parti della città

Roma invasa dai turisti incivili: colpita anche la Fontana di Trevi

Ascolta ora: "Roma invasa dai turisti incivili: colpita anche la Fontana di Trevi"

Roma invasa dai turisti incivili: colpita anche la Fontana di Trevi

00:00 / 00:00
100 %

L'ennesimo sfregio al patrimonio storico e artistico di Roma non arriva (orma quasi) più dai saltuari attacchi vandalistici di Ultima Generazione, ma purtroppo avviene con cadenza pressoché quotidiana: dopo il Colosseo, ora tocca alla Fontana di Trevi, ormai letteralmente presa d'assalto dai turisti con l'inizio ufficiale della stagione estiva. Purtroppo certi visitatori molto spesso non seguono i canoni della civiltà e del rispetto che dovrebbe essere dovuto nei confronti di luoghi così preziosi e delicati. E non è da escludere che, con il boom degli arrivi nella Capitale, il rischio non sia quello che questi episodi si moltiplichino, arrivando a commettere fino ad atti di teppismo veri e propri.

Le proteste dei residenti

Tra pediluvio nell'acqua della fontana più famosa del mondo, passeggiate indisturbate nel cuore del monumento realizzato da Nicola Salvi, pic-nic abusivi tra marmi e travertino, rifiuti a terra davanti a cestini traboccanti, il turismo di massa sta distruggendo la bellezza di Roma. Certo, l'inciviltà e la maleducazione stanno regnando sovrani, ma quello che chiedono i residenti nella zona sono più controlli. "In questo momento corpo della polizia locale non è all'altezza di controllare tutto ciò che si trova intorno a loro, anche a causa di un organico insufficiente", sottolinea Viviana Di Capua, presidente dell'Associazione abitanti centro storico. I pochi vigili urbani presenti cercano di fare quello che possono di fronte alla massa, folta e disordinata di chi affolla la Città eterna: "ma devono occuparsi della sicurezza, del comportamento dei turisti, di ambulanti e abusivi e di tante altre cose - dichiara Di Capua -. Questo turismo vogliamo regolamentarlo o no? Per esempio tutta la mole dei rifiuti in eccesso proviene dai turisti, ma altrove questo non succederebbe. Qui non riusciamo più a rispettare le regole: l'altro giorno ho visto persone fare un vero e proprio pic-nic alla fontana di piazza della Rotonda, davanti al Pantheon".

Cosa risolvere la situazione a Roma

Ed è forse questa la vera emergenza: garantire il rispetto delle regole da parte di tutti. Gli abitanti chiedono quindi "una task force dedicata, composta dalla polizia locale e dalle forze dell'ordine", nonché una "comunicazione più forte, per far rispettare ogni aspetto che riguarda il comportamento e uso della città" e "il blocco dei nuovi bed & breakfast fino al Giubileo". Qualche giorno fa una donna, dopo essere entrata nella fontana per fare il bagno e invitata da un vigile a uscire, ha colpito con uno schiaffo l'agente entrata in acqua per fermarla. Trascinata fuori dalla fontana, ha continuato a dare in escandescenze e ha fatto cadere con un calcio una vigilessa. Ecco perché ora servirebbe subito un'attuazione di vere forti sanzioni da comminare contro certi incivili.

Commenti