Choc a Palermo: trovato morto il marito dell'eurodeputata Francesca Donato

L'uomo sarebbe stato trovato con una fascetta attorno al collo. Il corpo è stato rinvenuto in una vettura nella strada parallela di via Ugo La Malfa

 Choc a Palermo: trovato morto il marito dell'eurodeputata Francesca Donato
00:00 00:00

Palermo sotto choc dopo il ritrovamento del corpo senza vita di Angelo Onorato, marito dell'europarlamentare della Democrazia Cristiana Francesca Donato. Il cadavere dell'uomo è stato rinvenuto all'interno della sua auto, nella zona di via Ugo La Malfa, a poca distanza da viale Regione Siciliana. Le indagini da parte delle forze dell'ordine sono già state avviate.

"Hanno ucciso mio marito Angelo", è tutto ciò che Francesca Donato, vice-segretario della Democrazia cristiana, sarebbe riuscita a dire ad alcuni suoi amici, che l'avrebbero chiamata subito dopo la diffusione della notizia per avere conferma che l'Angelo Onorato trovato senza vita fosse proprio il loro conoscente.

Cosa sappiamo fino ad ora

Architetto e proprietario di due negozi di arredamenti, Angelo Onorato è legato sentimentalmente all'eurodeputata Francesca Donato, ex parlamentare della Lega che si candidò alla carica di sindaco di Palermo nel 2022.

Stando ad alcune indiscrezioni, questa mattina la Donato stava cercando il coniuge al telefono, ma nonostante le chiamate e i messaggi non era riuscita a ottenere risposta. Da qui la decisione di cercarlo, localizzando il suo cellulare col Gps. Quindi, purtroppo, la tragica scoperta. Intorno alle ore 14.00, Francesca Donato, insieme alla figlia, ha trovato fatto la tragica scoperta.

Angelo Onorato giaceva senza vita all'interno della propria auto, una Range Rover color verde, in via Ugo La Malfa, lungo la bretella che scorre in parallelo all'autostrada Palermo-Mazara del Vallo, direzione Trapani. Il cadavere era adagiato sul posto di guida e aveva la cintura di sicurezza allacciata, mentre lo sportello posteriore della vettura era aperto. A quanto pare l'uomo aveva una fascetta da elettricista stretta attorno al collo. Si ritiene, dunque, che la morte sia stata inferta tramite strangolamento. Secondo gli investigatori, qualcuno potrebbe essere entrato sul retro del suv, attaccando Onorato. Difficile pensare si sia trattato di suicidio. L'ipotesi seguita è quella dell'omicidio.

Omicidio Angelo Onorato

Sul posto del ritrovamento ci sono i carabineri e gli agenti della squadra mobile, guidati da Marco Basile. A raggiungere la strada dove è stato scoperto il cadavere, anche il medico di legale e il sostituto procuratore di turno. A quanto pare questa mattina l'uomo aveva appuntamento con qualcuno. Il cadavere non è stato ancora spostato dall'auto, per consentiere agli uomini della polizia scientifica di effettuare i rilevi.

"Erano le 15.15, c'erano due donne che urlavano accanto allo sportello aperto dell'auto e mi sono avvicinato: sul petto aveva del sangue e una fascetta sul collo. Era una bravissima persona, molto dolce, ho lavorato qualche volta con lui", ha raccontato all'Agi un testimone.

A raggiungere il luogo del ritrovamento amici, parenti e conoscenti di Onorato e Donato. Tutti si sono detti sconvolti."E' una cosa che ci ha colto di sorpresa, siamo increduli", ha dichiarato all'Adnkronos l'assessore regionale alla Famiglia, Nuccia Albano.

Angelo Onorato

Il matrimonio con Francesca Donato

L'uomo era sposato da tempo con Francesca Donato, eurodeputata dal primo luglio 2019. I due si erano uniti in matrimonio nel 1999 ed hanno avuto due figli: Salvatore, nato nel 1999, e Caterina, nata nel 2003.

Sconcerto della Lega

"La notizia della morte di Angelo Onorato, marito della collega Francesca Donato, mi sconvolge.

Esprimo il mio più sentito cordoglio e la nostra vicinanza a Francesca, ai figli e ai familiari tutti, colpiti da questa tragedia", ha commentato Annalisa Tardino, europarlamentare della Lega Salvini Premier e del Gruppo ID, come riportato dalle agenzie di stampa.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica