"Tra 5 anni si volerà gratis": la proposta di RyanAir

Farebbe felici migliaia di passeggeri ma l'accordo con i negozianti degli aeroporti potrebbe essere complicato da raggiungere

"Tra 5 anni si volerà gratis": la proposta di RyanAir

Volare gratis tra pochi anni: è questa la proposta arrivata direttamente dall'amministratore delegato di RyanAir Michael O'Leary.

Più che una proposta sembra quasi una previsione. O'Leary è certo che le varie compagnie aeree guadagnerebbero molto di più raggiungendo accordi con ristoranti, caffè e negozi degli aeroporti per ottenere una parte dei loro ricavi: "Ho questa visione che fra 5 o 10 anni non si pagherà niente per viaggiare con la RyanAir - dice a La Repubblica - Siamo noi che portiamo i clienti agli esercenti degli aeroporti. E gli aeroporti sono ormai diventati come dei centri commerciali. Per cui penso che in futuro una proposta del genere possa avere un senso. Forse non la accetteranno subito tutti gli aeroporti o tutte le compagnie aeree. Ma la nostra e alcuni degli aeroporti più piccoli di cui ci serviamo possono trovarla di mutuo interesse".

Con l'uscita della Gran Bretagna dall'Europa è quasi certo che le tariffe dei biglietti aerei aumenteranno nonostante nel 2016 i voli RyanAir sono costati mediamente 46 euro l'uno. Non è la prima idea innovativa che propone l'amministratore delegato della compagnia ma, prima di attuarla, dovrà esserci l'accordo con i negozianti, la cosa più difficile per poter realizzare l'idea.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento