Accoltellata in casa una donna a Busto Arsizio

La vittima, 78 anni, è grave. L'autore del reato sarebbe il marito di 83 anni

Accoltellamento a Busto Arsizio, in provincia di Varsese. Secondo le prime informazioni, questa mattina intorno alle 9.40 una donna di 78 anni, al culmine di una violenta lite familiare, è stata raggiunta da diversi fendenti, dei quali uno alla gola, mentre si trovava in casa. E' grave.

Il fatto è avvenuto nel quartiere di Beata Giuliana, non lontano dal nosocomio cittadino, e nello specifico in via Tarcento, una stradina sterrata a fondo cieco situata in una zona residenziale di villette e condomini.

Sul posto sono arrivati i mezzi di soccorso, la polizia di Stato, i carabinieri e i vigili del fuoco. Dato che la porta di casa era stata chiusa a chiave, questi ultimi, per raggiungere la vittima, sono entrati nell'abitazione attraverso una finestra.

Nel frattempo, infatti, il marito 83enne della donna dopo l'accoltellamento si è recato direttamente alla caserma dei carabinieri di Busto, di fatto consegnandosi ai militari.

La settantottenne è stata portata all'ospedale della vicina Legnano (Milano) in codice rosso. Diverse sarebbero le coltellate che hanno raggiunto il corpo dell'anziana: collo e torace i punti colpiti.

Come riporta Malpensa24, l'uomo, in stato confusionale, è accusato di tentato omicidio.

Le indagini sono in corso.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.